Correttori a confronto #1 mac ‘prolongwear’ benefit ‘erase paste’ bourjois ‘healthy mix’ maybelline ‘cancella età’

16 settembre 2013

correttore prolongwear concealer mac

19,20 euro
correttore prolongwear concealer mac
97.5

coprenza

10/10

    resistenza

    9/10

      varietà colori

      10/10

        anti piega

        10/10

          Pros

          • rapporto qualità prezzo
          • fluido
          • facile da sfumare

          Cons

          • nessuno

          i miei correttori

          Correttori!

          La canzone dei Subsonica, Tutti i miei Sbagli, che tanto mi ha fatto riflettere in passato, si addice anche all’argomento di oggi.. quanti correttori avete provato in vita vostra?

          Ho sbagliato tanto infatti e ho provato prodotti differenti, prima di trovare la soluzione al problema occhiaie.

          La cosa triste, è che i correttori che ho acquistato e provato per alcuni mesi sono ancora quasi tutti nel mio stash, perchè ci sono degli acquisti sbagliati che non riesco a smaltire (detestabile.. li fisso e mi viene in mente la voce di Samuel XD).

          Dai venti ai trenta anni ho usato il correttore in penna di clinique, quello illuminante, che ben si adattava alla mia pelle precedente (giovane).

          Dopo i 30 ho cominciato a truccarmi sul serio e ho notato delle occhiaie più pronunciate, ma soprattuto un contorno occhi tendenzialmente secco con molte linee di espressione (viva gli eufemismi!).

          Che sia chiaro, bisogna trattare la pelle prima di mettere il correttore e lo faccio con la crema contorno occhi. Come ho già scritto qui anche la scelta del contorno occhi non è facile (ne vorrei parlanre più approfonditamente in seguito).

          Per quanto riguarda i correttori, quando ho cominciato a cercare il santo graal ho deciso di seguire la pubblicità fatta da qualcuno molto famoso (primo errore) e poi mi sono recata da sephora (secondo errore) dove ho fatto un acquisto senza essere guidata da qualcuno più competente di me (da sephora accade spesso).

          Ero troppo inesperta e non sapevo che oltre al colore bisogna badare al finish del correttore. Non deve essere nè troppo unto nè troppo secco, rispetto alla nostra pelle.

          La conseguenza della mia inesperienza è stato comprare l’erase paste di benefit, 30 euro circa

          ovvero: IL MALE.

          ERASE

          è un orrido pastone o un correttore? è l’erase paste

          Il fatto che una commessa di sephora non mi abbia dissuaso dall’acquistare un colore troppo scuro per il mio incarnato (n3!!) vi fa capire molto di quel negozio..

          Applicato l’erase paste segna tutte le rughe, comprese quelle che non esistono. L’ho applicato con qualsiasi pennello o spugna beauty blender: resta sempre uno strato spesso ed unto sotto l’occhio, che poi se ne va in giro per la mia faccia. 

          Dire che lo detesto non rende abbastanza l’idea. Inoltre è troppo grasso per essere usato per coprire eventuali brufoli, perchè il calore lo scioglie. Che meraviglia. Sto pensando di usarlo per ungere i cardini delle porte e non commento oltre.

          attenzione la seguente immagine potrebbe urtare la vostra sensibilità

          benefit-mac

          la macchia gialla a sinistra è l’erase past (di solito non sono itterica) a destra il prolongwear (che non si nota per niente)

           

          In questa foto potete vedere la differenza con il mio correttore del cuore, ovvero il mac prolongwear NC30 consigliatomi da una mua di mac a Roma. Circa 19 euro

          Il colore è perfetto, (io sono NC25).

          La consistenza è fluida abbastanza per essere steso in modo omogeneo, ma allo stesso tempo non si infila nelle pieghette. è esattamente l’effetto che ho cercato per anni!

          Sotto l’occhio di destra non si nota che io abbia il correttore, mentre a sinistra l’erase paste crea un alone giallo.

          L’applicatore a pompetta che Dustin Hunter criticò perchè può uscire troppo prodotto se non si sta attente, mi piace perchè è molto igienico e ti permette di usare tutto il prodotto. Attenzione a non pompare con troppa forza!

          Cercando poi un correttore più economico

          ho voluto provare quello di Bourjois healthy mix nel tono 52, poichè amo tantissimo il fondo della stessa linea. Lo compro su echemist a circa 9 euro.

          mac bourjois

          mac prolongwear NC25 healthy mix 52

          La consistenza del Bourjois è lievemente più secca del mac, o meglio.. si asciuga più rapidamente, va steso immediatamente con un bel pennello tipo uno quasiasi di real techniques. Per le imperfezioni è perfetto XD. Il correttore esce dal tubetto in modo abbondante, attente a dosarlo quando spremete.

          maybelline

          cancella età maybelline

          Il cancella età di Maybelline

          è un correttore che mi ha piacevolmente stupito Ottimo per correggere le occhiaie, ha un packaging complicato.

           

          Come notate anche nella foto a sinistra, il prodotto è contenuto in un tubetto di plastica rigida, che ha in cima una ghiera rossa la quale, ruotando, permette al prodotto di bagnare la spugnetta applicatore.

           

          La prima confezione che ho comprato non mi ha creato problemi e sono riuscita a usarlo tutto con una certa soddisfazione.. la seconda confezione aveva la ghiera rotta. Il prodotto non usciva in nessuna maniera!

          Ho dovuto rompere il meccanismo infernale e travasarlo. In confronto gli orologi di zero hour sono semplici da aprire!! Ad ogni modo è un correttore con un ottimo rapporto qualità prezzo e, pur essendo fluido, non va nelle pieghette.

           Una volta compreso quale sia il finish più adatto alla vostra pelle, preoccupatevi del colore e del tono del correttore. Con il colore giusto potreste anche ottenere degli effetti correttivi (salmone vs viola; verde vs rosso etc)

          Esistono correttori di tutte le tonalità, ma ho notato che i correttori da grande magazzino vanno dal beige all’arancione (!).. se siete molto chiare potreste fare acquisti più facilmente online.

          swatch correttori

          correttori sulla mano: il prolongwear è fluido e si assorbe più lentamente. il buco sopra il bourjois è dovuto al vano tentativo di fare uscire il maybeline. Notate il tono dell’erase paste!

          Mi raccomando al sottotono: se siete gialle è difficile che vi serva un NW (fatevi consigliare da un mua).

          Non ho mai provato correttori minerali, non so quindi paragonarli a questi.

          i miei 2 cents: il correttore della nostra amica (o di una blogger) non sempre può andar bene per noi. Conoscere noi stesse, il nostro corpo facilita persino l’acquisto di make up!

          Qual è il vostro correttore preferito?

          recensione-maybelline-cancella-eta

           

           erase-past-rcensione

          You Might Also Like

          15 Comments

        • Reply Lady V 16 settembre 2013 at 9:48

          Ahahahah, anche nella mia testa risuona la stessa canzone quando guardo tutti i miei correttori, purtroppo le occhiaie sono il mio cruccio più grande!
          Io ho provato l’Erase paste da Sephora e dopo neanche 5 minuti mi vagava per la faccia. Certo la tizia me l’aveva semplicemente spiattellato sotto l’occhio senza lavorarlo neanche un minimo e ho dovuto ricordarle io di mettere la cipria -.- Perciò quando mi hanno regalato un kit Benefit con l’Erase dentro non ero tanto entusiasta… però memore dell’imperizia della commessa (come altro definirla) l’ho provato e mi sono ricreduta! Certo è un correttore che richiede pazienza ed una pelle adeguata, il mio contorno occhi è secco e non ho borse né rughette, qualunque altro correttore più pastoso mi fa effetto vecchiarda incartapecorita 😀
          Un altro correttore ottimo è il Correction Concentrate della Pixi, assomiglia all’Erase ma ha una consistenza più soda e un colore più rosaceo, probabilmente sarebbe perfetto su una pelle più diafana della mia, io devo correggerlo.
          Quando li finirò sono curiosa di provare qualcosa Mac 😉

          • Reply claudia 16 settembre 2013 at 10:18

            sono felice che tu dia una speranza al ‘male’ ma mi chiedo perchè una debba fare tutta quella fatica per applicare un correttore, quando con quello mac ad esempio mi viene tutto naturale! e poi a quel prezzo come minimo avrebbe dovuto liftarmi!! XD
            da mac c’è davvero una vasta scelta di finish e colori.

            • Reply Lady V 16 settembre 2013 at 14:07

              Ahahah sì, su questo hai ragione ma io che ormai ci ho preso la mano impiego 2 minuti scarsi, la pazienza ci vuole all’inizio per farci “amicizia” e capire come utilizzarlo al meglio 😉 Poi la questione contorno occhi fa tutto, immagino che per chi abbia la pelle grassa o borse e rughette sia davvero malefico >_<

        • Reply abadgirlovesilence 16 settembre 2013 at 10:19

          premetto che sono praticamente ossessionata dai prodotti per la base,quando sento nominare la parola “correttore” non posso fare a meno di sentirmi chiamata in causa XD

          siccome ho una quantità di macchie da coprire da far invidia alla Pimpa ho provato davvero tanti,taaanti correttori e ho inevitabilmente fatto diversi errori e sono arrivata ad una conclusione: per le occhiaie mi serve una texture media,non troppo pastosa ma nemmeno “insibile”(il correttore fit-me è l’esempio perfetto) mentre per le imperfezioni preferisco texture più sottili e che si fissano velocemente.

          ho in arrivo l’healty mix di Bourjois,che desideravo provare da una vita e a giudicare dai tuoi swatch credo di aver indovinato il colore giusto per me,iuppi

          riguardo alle commesse di Sephora ti capisco,non mi hanno mai dato un consiglio sensato tanto che preferisco essere ignorata e vedermi i fatti miei in santa pace. L’Erase Pasta fortunatamente mi manca,l’ho “pucciato” in negozio e mi ha fatto una pessima impressione(è proprio UNTO°_° orribile)

          il Pro-Longwear prima o poi sarà mio *_*

          • Reply claudia 16 settembre 2013 at 10:28

            il fit me di maybelline promette bene perchè almeno non ha un ingranaggio infernale!! per le macchie so che esistono dei sieri specifici ma non ho esperienza diretta! fammi sapere cosa pensi di bourjois XD

            • Reply abadgirlovesilence 16 settembre 2013 at 10:32

              il fit-me è molto leggero e copre poco,ma se ti piacciono le formulazioni poco unte e pesanti puoi dargli un’occhiata (ho letto da poco una review che condivido in pieno sul blog Maquillicious se vuoi farti un’idea)

              scusa per il commento chilometrico XD

              • Reply claudia 16 settembre 2013 at 11:45

                Scherzi!! I commenti fanno vivere il blog non mi piace parlare da sola! grazie a te !!!

        • Reply Alquanto Inutile 16 settembre 2013 at 12:04

          il mio preferito al momento è quello di Helena Rubinstein (santa mamma) ma vorrei sostituirlo a breve con qualcosa senza siliconi, probabilmente uno Couleur Caramel 🙂 io nonostante sia un NC preferisco usare correttori molto aranciati e più scuri del mio incarnato (infatti di HR uso il medium) perchè avendo le occhiaie scure e viola è il miglior modo di camuffarle…un correttore del mio incarnato toglierebbe tutta l’ombra naturale e mi farebbe sembrare un panda al contrario (ho provato ed è orrendo xD)

          • Reply claudia 16 settembre 2013 at 14:26

            Hai colto esattamente il punto! è inutile acquistare qualcosa che ‘va di moda’ se poi per noi non va bene per niente! fammi sapere di couleur caramel sono curiosissima!!

            • Reply Alquanto Inutile 16 settembre 2013 at 15:00

              Esatto! Purtroppo con il fenomeno Clio pure io sono stata tentata di comprare l’Erase Paste sulla fiducia ma poi mi sono trattenuta…anche se ho fatto una cazzata peggiore a comprare il Lemondrop ._______.

              C’è Lidal che ci si trova bene e mi ha messo la pulce nell’orecchio >-<

        • Reply laura palmer 16 settembre 2013 at 13:28

          il Pro Longwear è il santo graal dei correttori! avevo provato anche il Full Cover di MUFE e mi ci sono trovata bene perché copre di tutto però per le occhiaie è troppo pastoso, mentre quello di MAC è fluido ma allo stesso tempo molto coprente 🙂

          • Reply claudia 16 settembre 2013 at 14:30

            infatti il full cover l’ho anche swatchato, mi sembrava troppo secco, ma poi alcune ragazze che l’hanno usato mi hanno aiutato a capire che non era adatto a me!

        • Reply ladynikita 16 settembre 2013 at 23:11

          Il tuo articolo mi ha fatto molto sorridere! 😀 bello, ben fatto… 😉 io sono ancora alla ricerca di un valido correttore, e purtroppo mai nessuna commessa ha saputo essermi d’aiuto… prima o poi voglio fare anch’io un salto da Mac, chissà che non mi aiutino a trovare una valida soluzione per correggere le mie infinite macchie e cicatrici! 🙁 cmq è ufficiale, da oggi ti nomino mia personal cosmetic shopper di fiducia! 😉

          • Reply claudia 17 settembre 2013 at 11:07

            mi fa piacere! da mac hanno parecchi prodotti con le caratteristiche che cerchi e considera anche make up forever che ha una linea di fondi coprente senza effetto mascherone

        • Reply Foffy 11 gennaio 2014 at 1:48

          Questo post è superbo! Molto dettagliato ma allo stesso tempo divertente ^^
          Lo so che ti sei dannata per trovare il tuo correttore, però mi hai fatto molto ridere XD
          Io attualmente sto provando lo Studio Sculpt di MAC (NW20), la colorazione è perfetta per me, molto più rispetto al fratellino Select Cover-up, e la consistenza è cremosa ma non molto pastosa. Devo testarlo con altre temperature, ma nel complesso mi piace.
          Non è il mio correttore del cuore, ma è valido 🙂

        • Leave a Reply