Prodotti finiti ad aprile e maggio: skincare bio!

9 giugno 2014
copertina psp aprile maggio

prodotti finiti aprile e

maggio

Tantissimi prodotti di skincare bio in questo post sui finiti di aprile e maggio! Neve, So Bio, Erborian, Sante, Burt’s Bees, La Saponaria! E uno scorcio di Bari che amo tanto. In collaborazione con Daniela di Shopping&reviews:

Negli ultimi due mesi ho terminato molti prodotti, evento che rende sempre ogni make up addicted molto felice XD

prolongwear mac burt's bees crema

prolongwear mac burt’s bees crema

Si tratta di prodotti per la skincare bio, ad eccezione del mitico correttore prolongwear di mac nella colorazione NC30.

E’ durato esattamente un anno ed è un correttore quasi perfetto. La colorazione però era troppo scura e adesso ho capito che sono un nw20. 

Come ormai saprete ho un contorno occhi estremamente problematico e il prolongwear ha una consistenza quasi ideale, tanto che l’avrei ricomprato se la mia Luna non mi avesse fatto scoprire il correttore double wear di Estee Lauder e adesso che l’ho provato non lo posso cambiare più. Il prolongwear di mac resta un correttore fantastico, perchè è fluido, si fissa ma senza appesantire.

Veniamo ora ai tanti prodotti di skincare

 

crema neve sublime contorno occhi erborian crema mani burt's bees

crema neve sublime contorno occhi erborian crema mani burt’s bees

 

La crema sublime di neve cosmetics è stata una rivelazione di questo 2014. Delicata idratante e profumata la mia pelle la adora sono già alla seconda confezione. Stesso dicasi per il contorno occhi erborian, del quale vi ho parlato in questo post. Ha risolto quasi tutti i miei problemi di disidratazione.

La crema per le mani hand salve di Burt’s bees in mini size ha una consistenza che non mi è piaciuta (come una pomata), ma un profumo delizioso di rosmarino, mandorle ed eucalipto. Ed è realmente idratante. I prodotti burt’s bees che ho provato acquistando una confezione regalo di mini size, mi hanno convinto della serietà di questo marchio.

 

so bio micellare lady lya crema gianduiosa

so bio micellare lady lya crema gianduiosa

 La Crema per il corpo latte e miele di Burt’s bees l’ho usata in versione mini mentre ero in viaggio e come vi avevo accennato, non è sembrata abbastanza idratante per me ma ha un profumo che mi fa impazzire. Questa è una ulteriore prova che spesso prendere una mini size di un prodotto che ci incuriosisce ci mette al riparo da acquisti sbagliati, ma non escludo che in futuro non la riacquisterò in futuro.

 Esempio lampante di acquisto sbagliato, dettato solo dall’hype e dalla simpatia per un brand, è stata la crema corpo neve Gianduiosa. L’ho finita e aggiungerei un finalmente, perchè è il male. Come vi ho spiegato in questo post, non ha nulla che ricordi il gianduia, se non la confezione, ed è troppo leggera per la mia pelle.

Dopo una tale esperienza ho deciso di evitare la crema mirtillosa!

Il fantastico shampoo extravergine de La Saponaria è ormai un must nella mia doccia. In foto vedete la confezione nuova, perchè ho travasato lo shampoo in quella vecchia, vuota. La vecchia confezione infatti è trasparente e molto più accattivante. Questa versione bianca non si può vedere. Perchè questo cambio?

Acqua micellare so Bio alla calendula. Una acqua micellare che mi piace molto, non è aggressiva, strucca bene anche gli occhi (tranne i prodotti waterproof) ed ha un ottimo rapporto qualità prezzo. La mia pelle ama la calendula. Adesso sto provando la versione all’aloe, ma non mi soddisfa allo stesso modo. Per un confronto acqua micellare aloe/calendula so BIo e con la Bioderma clicca qui

Leva smalto Lady lya aloe vera: pur essendo un acquisto da bioprofumeria, toglie lo smalto rapidamente: indubbiamente quello della sante era più delicato, ma questo mi sembra il giusto compromesso fra il biologico e l’utile.

Le salviette struccanti della sante sono un no: struccano male e mi bruciano la pelle. Come questa combinazione sia possibile lo ignoro. Posso solo ipotizzare che la componente profumata (definita come olio essenziale nell’inci) non sia compatibile con la mia pelle.

Bari Basilica San Nicola

Bari Basilica San Nicola

 

Questo mese vi lascio con uno spunto per questi week end estivi. Se venite in Puglia, venite a visitare Bari e la sua città vecchia, un posto dove si cammina fra bellissimi monumenti e si mangiano piatti deliziosi. In particolare la Basilica di S Nicola è un capolavoro romanico che lascia davvero senza fiato. Una basilica vicina al mare, che racchiude la spiritualità e lo spirito stesso barese. Sul sito della basilica potrete trovare delle informazioni storiche.

si avevo il velo

si avevo il velo

Mio nonno da piccola mi portava sempre in basilica, poichè lui fra le altre cose era un restauratore. A me bambina, la basilica appariva davvero immensa. Li si sono sposati i miei genitori ed i miei suoceri e mi sono sposata io. Credetemi è una visita da non perdere.

E adesso andate  leggere il post di Daniela!

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply shoppingandreviews 9 giugno 2014 at 10:20

    Quanti bei prodotti! Le creme viso Neve sono semplici, non fanno promesse miracolose ma sono efficaci se si cerca una crema viso idratante, ho un bel ricordo di Eterea! L’acqua micellare so bio come ti è sembrata rispetto alla bioderma?

    Purtroppo sono bloccata a casa, altrimenti un viaggetto in puglia l’avrei fatto volentieri <3 e i piatti sono davvero tutti buonissimi!

    un bacio :*

    • Reply claudia 9 giugno 2014 at 11:18

      Ho appena aggiornato il post sulle acque micellari confrontando so Bio e Bioderma!! Ti aspetto a Bari quando vuoi

  • Reply Foffy 9 giugno 2014 at 11:20

    Tuo nonno era un restauratore? Ma è una cosa fantastica! *0*
    Hai terminato tantissimi prodotti, complimenti 😉

    • Reply claudia 9 giugno 2014 at 13:03

      Anche se pochissimo un poco della sua bravura e’ arrivata a me, almeno nella passione per l’arte ed i colori. Poi mio fratello ha preso il resto: e’ bravissimo nel disegno ed e’ estremamente creativo

  • Reply Silvia 9 giugno 2014 at 11:21

    Ciao Cla! Per la cura della pelle sto provando diversi porti della linea Viviverde Coop, cioè il detergente viso, che ha un profumo fresco e delicato, e la crema idratante nella versione pelli sensibili, il cui profumo è un po’ troppo forte per me. Poi ho comprato l’acqua di rose della Mosqueta’s e mi piace un sacco, ne ho travasato un po’ in uno spruzzino da borsa così mi rinfresco il viso durante le sessioni di studio in biblioteca! Quando viaggio mi trovo bene con le salviette dei Provenzali all’argan. Baci

    • Reply claudia 9 giugno 2014 at 13:02

      Mi sembrano dei prodotti ottimi: ho sentito parlare molto bene dei viviverde. Le salviette dei provenzali le voglio provare assolutamente! La rosa mosqueta e’ idratante e mi incuriosisce moltissimo!

  • Reply Bridget Jones 9 giugno 2014 at 13:01

    Io abito a Taranto e non sono mai riuscita a vedere la basilica di San Nicola, gigantesco shame on me :S Ma la crema sublime è molto pesante?

  • Reply Country Rose 9 giugno 2014 at 18:04

    Amo la mia Bari!! *.*
    Comunque voglio assolutamente provare l’acqua micellare di So Bio!

    • Reply claudia 14 giugno 2014 at 16:20

      per fortuna adesso a bari c’è una bioprofumeria, non dobbiamo più impazzire sul web

  • Reply imaginarymiki 10 giugno 2014 at 8:49

    Una delle cose che mi mancano di Bari è proprio la città vecchia, in cui ho trascorso piacevolissimi momenti, anche solo a camminare e guardarmi intorno!

    Concordo sulle confezioni de La Saponaria, decisamente meglio quelle “vecchie”!

    • Reply claudia 14 giugno 2014 at 16:21

      camminare nei vicoletti è una delle esperienze sorprendenti che si possono fare a bari

  • Reply Serena-Specchiodellemiebrame 11 giugno 2014 at 16:09

    che bella l’ultima foto (e anche san nicola, ovvio!!!)!!! *.*
    ricordo che anche chiara di golden violet si era lamentata della nuova confezione dello shampoo… non so perché debbano cambiare cose che funzionano!!! -.-” e anch’io voglio provare l’acqua micellare so bio!!! ^.^

    • Reply claudia 14 giugno 2014 at 16:22

      non so, forse la nuova confezione costa meno.. per ora riciclo la vecchia!

    Leave a Reply