Sottotono ovvero : La recherche del sottotono perduto.

8 aprile 2014

Sottotono: la mia recherche (che Proust non me ne voglia!)
Se fate sul serio con il make up, vi sarete chieste almeno una volta quale sia il vostro sottotono.
Per quanto mi riguarda,

leggins

questa cruciale domanda è rimasta senza risposta, come quella sull’origine dell’universo e sul perchè la gente si ostini ad indossare i leggins.
 
Ho deciso di scrivere della ricerca del mio sottotono, dopo aver letto questo interessantissimo post di Marta di ‘It’s just a trick of the light’.
Questi sono i fondi che ho usato negli ultimi mesi

fondotinta

confronto studio fix fluid studio sculpt studio fix nw 18/ mufe hd 120/ studio sculpt nc25/ bourjois 53

nonna mary pazzi tutti

tutti pazzy per mary tutti pazzi per la tintarella

Come potete notare dagli swatch, sono assolutamente simili per tono. Il sottotono cambia lievemente.
Andiamo per ordine.
Da piccola usavo abbronzarmi come la nonna di ‘tutti pazzi per mary’. Usavo sempre fondotinta scuri anche d’inverno.. non sapevo neanche cosa fosse il sottotono.
Finalmente all’età della ragione (30 anni) ho capito che dovevo trovare il  ‘mio fondotinta’.
Quale sottotono usare??
 
Dopo aver provato a capire di quale colore fossero le mie vene (are u kiddin’me? ma chi l’ha messa in giro questa storia?)

obi_wan_kenobi-star-wars

in questa foto Lidal è interpretata da Ewan Mcgregor

ho scritto alla ‘posta di comare Lidal‘ che all’epoca aveva lo stoicismo di rispondere su un forum a povere disperate come la sottoscritta.
Lidal per me è l’ Obi wan Kenobi del sottotono.
Con Lidal giungemmo alla conclusione che quasi sicuramente avevo un sottotono caldo, visto che indossavo con facilità i dorati e la gamma del marrone (pur non disdegnando il blu @__@)
Quando ho trovato il coraggio, sono andata da mac a Roma. Avevo tantissime domande e tanta paura di farle.

lego_the_simpsons_set_13

giallo simpson?

Mi dissero che ho un sottotono caldo con dei rossori, ma all’epoca non seppi interpretare questa frase sibillina (oibò cosa avrà mai voluto dire quel buon uomo?) mentre la suprema Agostina, a Milano, mi battezzò con la ormai famosa definizione: sei gialla !
Nello scegliere un nuovo fondo feci un primo cambiamento, ovvero scesi di un tono (se prima usavo un guerlain 4 anche di inverno, sono passata allo 03). Dopodichè, mi hanno consigliato di provare un fondo NC25.

IMG_6071

studio sculpt

 

Il mac studio sculpt nc 25 è giallo. Non giallo da farmi sembrare itterica, ma giallo. Me ne accorgo se lo indosso di giorno, e con la mia bella fotocamera che non bilancia il bianco sembro davvero chiarissima.
L’healthy mix 53 o il mufe 120 mi ‘scaldano’ di più. Non vorrei dire una sciocchezza, ma per me se il tono è il colore, il sottotono è il calore della nostra pelle. Mi piace molto il concetto di caldo/freddo.
Il mufe hd 120  me l’ha consigliato Chiara GoldenViolet. Sul sito americano di sephora.com ci spiegano che il 120 sia pensato per ‘pelli medium-light con sottotono giallo’.
L’healthy mix ha sì una componente gialla, ma davvero delicata, infatti incontra il favore di bloggers con sottoni anche lievemente diversi.
Ultimamente mi sono entusiasmata per lo studio fix fluid nw 18 che neutralizza il giallo contrastando i miei rossori. Lo studio fix fluid oltre alla classica numerazione NW ed NC offre  nw 18 ed nw27 che sono meno rosa dei fondi che terminano con 5 e 0 e vengono usati per neutralizzare gli NC. 

studio-fix-fluid-recensione
Lo studio fixfluid l’ha consigliato una mua di Mac NB tutte le volte che vado da mac mi consigliano un fondo molto diverso per finish e lievemente per sottotono, il che ci fa comprendere quanto sia complesso trovare il perfetto match fra la nostra pelle, che è unica e naturalmente fatta in un certo modo, ed un colore artificiale.

vegas volt mac sottotono fix fluid

vegas volt studio fix fluid nw 18 paciugopedia ivy

Ho capito da poco che esistono anche i rosa caldi e i gialli freddi (grazie appunto al post di Marta che mi ha rimandato a quello di Annalisa). Sono ormai certa di avere un sottotono caldo, giallo con un pizzico di rosa.
Ecco perchè mi trovo più a mio agio con fondi che abbiano all’interno una componente rosata più che beige: e infatti prima, senza aver ancora studiato l’argomento, usavo il lingerie de peu di guerlain (03 in inverno e 04 in estate) e con soddisfazione.
Ma se sono calda devo rinunciare a tutti i colori freddi? La risposta è NO
Sono una ragazza fortunella, perchè onestamente non ho grossi problemi con i rossetti, spazio molto fra i sottotoni.
Parlandone con Misato, (a proposito avete letto i suoi post su heroine?) mi chiedevo come fosse possibile che, altre ai miei adorati corallo, mi stessero bene i rossi freddi o colori come i fucsia e lei saggiamente mi ha risposto così:
‘secondo me il sottotono spiega cose, ma non tutto (..) I rossi freddi da quel che vedo io sono i più facili e un sacco di gente Simpson ci si vede bene, probabilmente anche perché contrastano rossori vari ed eventuali… quanto ai fucsia a meno che non siano fortemente blu e neon allo stesso tempo son meno difficili di quanto si pensi’
Anche qui la parola chiave è contrastare.
Ecco perchè per me è più facile usare lo studio sculpt NC25 se lo mescolo con il primer di mufe  n 7 che ‘contrasta le carnagioni giallastre’.
NB la fonte è sempre il sito di sephora americano, perchè su quello italiano il termine ‘sallow’ ovvero ‘giallastro’, è stato tradotto  come ‘asiatico’ .  Mio dio come se tutti i cinesi e i giapponesi e i thailandesi avessero lo stesso sottotono! Bravi sephoroni!!
Contrastare è un concetto basilare. Il punto non è nascondere o coprire, ma mimetizzare: avete delle macchie rosse? Usate il verde. Avete le occhiaie viola? Ecco che vi servirà l’arancio. Non posso qui parlare di correttori, perchè per me il correttore è un incubo, oltre al tono e al sottotono devo badare anche alla consistenza.
Comunque è un discorso interessante e sto preparando la continuazione di questo post, perchè non smetto mai di sperimentare.
L’intento di questo post non è darvi delle risposte, ma invogliarvi a farvi e a fare domande. Provare make up non solo è divertente, ma è anche una maniera per conoscerci meglio. Alla fine non ho ancora trovato il fondotinta ‘perfetto’ e non so se lo troverò mai. Ma non mi arrendo.. e poi quale migliore scusa per fare shopping ?
Ringrazio tutte le amiche-blogger che hanno avuto la pazienza di rispondermi in questi anni e che hanno scritto dei post interessanti e stimolanti sull’argomento!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply claudiaserpe 15 novembre 2016 at 22:08

    21 thoughts on “La recherche del sottotono perduto.”

    Ally
8 aprile 2014 alle 11:01

    Ti faccio i miei complimenti, perchè sei riuscita a scrivere un bel articolo a proposito e so che non è facile data la complessità. Io, prendendo spunto da Annalisa, mi sono fatta fare un’analisi personalizzata del colore da un’esperta (Pia) che mi ha chiarito un pochino meglio le mie caratteristiche cromatiche, giusto per prendere un po’ di consapevolezza nelle mie ricerche. Aspetto con impazienza il seguito delle tue!
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:43
    Grazie! Ci ho messo un po’ a scriverlo non volevo dire assurdità !


    Foffy
8 aprile 2014 alle 11:19

    Finalmente il famoso post lunghissimo
    L’ho trovato davvero piacevole da leggere, la cosa bella è il risultato di tutti i confronti che hai avuto.
    Anche io sono alla ricerca del fondo perfetto!

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:44
    A me sembra dalle foto che il tuo fondo sia perfetto !


    lidalgirl
8 aprile 2014 alle 17:30
    Bravissima, hai proprio centrato il punto: è un continuo work in progress che non finisce mai anche perché la nostra carnagione cambia di aspetto continuamente (alimentazione, luci, eccetera), con la luce più delicata del Nord Europa per esempio i miei rossori appaiono meno forti e il sottotono emerge come inequivocabilmente beige/giallo
    Obi Wan x
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:45

    Sono emozionata ho la approvazione di Obi! Questa storia della pelle che cambia e’ un delirio per il portafogli!


    LadyNikita
8 aprile 2014 alle 19:23
    Post interessante e divertente! Prima di sentirne parlare da te, non sapevo nemmeno dell’esistenza del sottotono… -_-” ora capisco perché non ne “azzecco” una coi fondotinta… 
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:46

    Non preoccuparti io non ne sapevo nulla i blog servono anche a questo! Se leggi un po’ dei post che ho linkato scoprirai molte cose interessanti!


    Chiara
8 aprile 2014 alle 20:20
    Condivido totalmente, io pensavo -povera stolta!- di aver azzeccato il sottotono al primo colpo ma poi (sperimentando,appunto xD) mi sono accorta che col sottotono opposto stavo meglio
    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:47
    Questo tuo racconto mi fa sentire meno sola! Tu donna dal sottotono incerto io donna dal sottotono misto

    Bridget Jones L’eleganza del riccio blog
8 aprile 2014 alle 23:51
    da qualche parte nel mondo esiste un fondotinta perfetto per tutte noi, lo sento XD Io sono decisamente rosa come sottotono, non ho dovuto fare nessun test per scoprirlo, mi è bastata mia madre che da quando sono nata mi dice sempre che sono rosa come un porcellino Comunque è proprio vero, ti stanno molto bene sia i toni caldi che freddi (ma secondo me il verde sui tuoi occhi è quello che risalta più di tutti!!!:)
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 6:48

    *__* troppo dolce grazie! Nel caso tua madre potrebbe dare una occhiata anche a me? XD così sciolgo ogni dubbio!
R

    Piper C
9 aprile 2014 alle 17:06

    Hai scrittomun articolo che può essere di ispirazione a tantissime persone, e lo hai scritto proprio bene
    Io continuo a chiedermi che razza di sottotono sia il mio, e per scoprirlo credo che farò con molta attenzione un confronto sulla resa dei rossetti 
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
9 aprile 2014 alle 19:58
    
Permalink

.comment-meta sarebbe bello se poi scrivessi il risultato delle tue ricerche!


    Bellezza Precaria
9 aprile 2014 alle 21:32
P
    Io ancora oggi continuo a chiedermi di che sottotono sia la mia pelle e alla fine mi butto sempre sul neutro…non riesco proprio ad arrivare ad una conclusione!!!
    Caldo, freddo, rosa, giallo…non ci capisco niente ma il tuo post è fonte di ispirazione e complimenti perchè è stato spassosissimo leggerlo ^_^
R
    Brandy Alexander
10 aprile 2014 alle 0:55

    Finalmente riesco a commentare! Mi ha fatto tanto piacere che il mio post ti sia servito da ispirazione la ricerca del sottotono è davvero lunga e fai bene a dire che non si finisce mai di imparare, io grazie ai commenti che ho ricevuto finora sul blog ho iniziato a realizzare che più che gialla gialla sono tra il giallo e il beige, ovviamente fredda tante volte poi il problema è anche trovare il proprio sottotono tra i fondotinta nei negozi, con le loro luci malefiche io faccio fatica spesso e volentieri…! Comunque non ci avevo mai pensato all’ulteriore opzione di usare un fondo dal sottotono opposto per neutralizzare le discromie, interessante (anche se io ahimè finirei per assomigliare a un porcellino ahah) 


    claudiaAutore articolo
10 aprile 2014 alle 6:41

    In realtà lo studio fix fluid oltre alla solita numerazione nw ed NC ha nw 18 ed nw27 che sono meno rosa dei fondi che terminano con 5 e 0 e vengono usati per neutralizzare gli NC. Spero di essere stata chiara. Sulle luci dei negozi e sulle commesse che non sanno nulla di sottotono meglio sorvolare!
Rispondi



    Serena – Specchiodellemiebrame
23 aprile 2014 alle 16:56

    ah, il sottotono… non riuscirò mai a capire quale sia il mio!!! -.-” credo giallo, ma non giallo simpson… forse sono anch’io gialla ma fredda, non ci avevo mai pensato!!! comunque hai scritto un bellissimo post, fare comparazioni è il modo migliore per capire meglio qual è il nostro sottotono… 
Rispondi

.comment-content 
#comment-##

    claudiaAutore articolo
23 aprile 2014 alle 17:24
    grazie sono contenta di esserti stata utile! prova prova e poi prova ancora: avrai una ottima scusa per comprare fondotinta!
Rispondi

.comment-content

    Misato-san
27 aprile 2014 alle 2:16
    vedere la mia risposta così fa quasi pensare che mi senta forte su certe cose, in realtà da un punto di vista personale sono stata insolitamente fortunata, nel mio caso per via dei rossori tutti mi dicevano che ero fredda, poi ho cominciato a sperimentare col minerale e ho “scoperto” che non abbisogno di troppo rosa nel fondo e che a meno che non siano giallissimi, riesco a portare pure i fondi leggermente caldi… ergo neutra XD

    claudiaAutore articolo
27 aprile 2014 alle 9:33
    Credo che tu abbia un ottimo occhio. Riesci sempre a darmi degli ottimi suggerimenti ad esempio e hai una grande padronanza di toni e sottotoni ! 
Rispondi


  • Leave a Reply