Mac lesson: i miei nuovi pennelli mac viso e occhi! 187 130 190 287 168 150 212 222 263

26 Febbraio 2015

mac red red

mac red RED Red

Per il mio compleanno mi sono regalata un viaggetto e una lesson da mac, a Torino, una città che conoscevo pochissimo e che adesso trovo davvero stupenda.

Si trattava della mia prima lezione da mac, in altre occasioni mi ero solo fatta truccare.

Per l’occasione ho dato una occhiata alla collezione red RED red: mi piace la gamma di colori proposta, mi convince meno il fatto che i rossetti siano lustre, ma è un mio gusto personale, del resto la mua mi ha applicato sea sheer e l’ho trovato un colore bellissimo, peccato che sia durato sulle mie labbra 30 minuti di orologio!

mac red obsessed casual color

mac red obsessed casual color

I blush gli smalti e l’illuminante sono davvero belli, ho poi acquistato il blush in crema Red obsessed, casual color, che è convincente sia sulle guance (effetto guanciotte rosate) che sulle labbra come gloss.

mac ultimate

mac ultimate

I nuovi rossetti della collezione mac Ultimate sono interessanti, ma non li ho provati, perciò non mi esprimo.

LESSON

Avevo voglia di approfondire l’argomento Base viso.

Vi posso confermare quello che avevo già spiegato nel post sul sottotono: sono una nw18 (secondo la scala mac) ovvero ho un sottono caldo tendente ai rossori, che va riequilibrato con un po’ di rosa. Ecco perchè i fondi nc 25 sono troppo gialli per me e perchè spesso vorrei aggiungere al mio adorato lingerie de peau (03), un pizzico di rosa.

jessicca biel.. perfetta!

jessicca biel.. perfetta!

Una base perfetta? E’ possibile nonostante tutto: le imperfezioni o le rughe o i rossori o qualsiasi altra vostra peculiarità. Credo che persino Jessica Biel alle volte abbia dei brufoli (almeno lo spero!!).

Primo passo:

1. idratate gente idratate! Vi ho tormentato abbastanza con la storia del contorno occhi (clicca qui). In due anni è migliorato tantissimo, ve lo assicuro! Avevo già notato (quando in altre occasioni mi hanno truccato), che da mac spingono abbastanza la linea prep & prime e onestamente quello che ho provato non mi è dispiaciuto. In ogni caso tenete conto che tutto, dalla crema viso al contorno occhi, è siliconico.

2: primer si. Su di me abbiamo usato quello prep and prime ed è molto luminoso e fresco. In ogni caso esistono anche primer bio (come quello di couleur caramel) perciò non avete più scuse per non usarlo.

3: il fondotinta. Dopo aver trovato il vostro fondotinta (da mac uso lo studio fix fluid, perchè lo studio sculpt adesso mi sembra pesante), dovrete chiedervi con quale pennello applicarlo. Prima ero in fissa per i pennelli viso real techniques, poi mi sono appassionata ai duofibre, adesso adoro il pennello mac 190.

mac fondo 187 190

mac fondo 187 190

Si, proprio il classico pennello a lingua di gatto. L’applicazione è meno veloce perchè bisogna stare attente a non creare strisce, ma se vi allenate a tenere la mano leggera sarà più semplice stratificare. Davanti alla mua sembravo un piccolo muratore, vista la delicatezza che mi contraddistingue, ma va sempre meglio.

la differenza fra il mac 190 e il 187

la differenza fra il mac 190 e il 187

Il duofibre lo uso quando voglio rendere più leggera, fresca la base (il 187 me lo consigliarono a ny).

Rispetto al 187, il 130 duo fibre è più maneggevole perché le setole bianche sono più corte. Va bene per i fondi molto liquidi come il face and body, perché ‘non li beve’ ed è ottimo per i più densi, poichè aiuta tanto ad applicarli in modo uniforme

Quelli che non mi convincono del tutto, in questo momento, sono i pennelli fitti e tondeggianti, quelli che all’inizio mi semplicavano la vita.

4: il correttore. Per me la parte più difficile.

Devo usare due correttori: uno per correggere le discromie, ed uno luminoso, entrambi sul tono del giallo-pesca. Da mac abbiamo usato il select moisture cover e il mac prep and prime highlighter bright forecast, e mi sono sembrati una coppia vincente. Avevo già usato la colorazione lightboost, per me è troppo gialla per , come sospettavo.

224/287

224/287

Essenziale anche per il correttore è il pennello. Da mac mi hanno fatto provare un pennello duofibre, il 287, che applica il correttore senza fare cakey (XD), che non vuol dire fare schifo ma avere l’aspetto di una maschera di gomma. Anche il pennello 224 può essere usato a questo scopo, ma va meno bene se il correttore è molto denso.

5. primer occhi: da mac usano sempre su di me i paint pot. Questa volta al posto del solito soft ochre mi hanno proposto perkey, color albicocca e mi è piaciuto moltissimo. Anche questo è stato applicato con il 287. Nella vita reale metto il primer anche sotto i paint pot, ma questo è un altro discorso.

6. Infine la cipria, nella zona T,

mac 168, 150 e sigma f35

mac 168, 150 e sigma f35

la mia amata mineralize skinfinish natural (clicca qui), applicata con un pennellone, come il 150.

La mua mi ha fatto poi provare l’illuminante light scapade e mi sono decisa ad acquistarlo. Il mac 168 è un perfetto per le polveri, ma per applicare il blush in crema (appunto red obsessed), la mua ha usato un duo fibre. L’effetto era molto naturale.

Su questa base posso poi creare qualsiasi tipo di trucco occhi.

Fare uno smokey con la guida della mua è stato davvero.. illuminante.

In pratica facevo tantissimi errori senza rendermene conto.

Bisogna sfumare benissimo la matita dopo averla applicata, per evitare linee nette (abbiamo parlato bene delle pearlglide ma sto preparando un post dedicato).

mac 212 e 219 perfetti per sfumare la matita sulla palpebra inferiore e superiore

mac 212 e 219 perfetti per sfumare la matita sulla palpebra inferiore e superiore

Il pennello 212  è assolutamente perfetto per applicare matita e ombretto sulla palpebra inferiore, mentre sulla superiore preferisco il 219, il magico pennello penna. 

Inoltre è essenziale come impugnate il vostro 217 o qualsiasi pennello voi usiate per sfumare.

217-222 i pennelli che uso per sfumare

217-222 i pennelli che uso per sfumare

 

Bisognerebbe prenderlo quasi dall’estremità del manico, applicarlo sulla piega (non dentro!) e ruotare, ruotare, ruotare.

mac 217 e 222

mac 217 e 222 275

Nella foto vedete il pennello 217 a confronto con il 222. Il 222 ha setole più allungate rispetto al 217,  e si può usare per sfumature più circoscritte (il 231 di zoeva è molto simile, pur avendo le setole più fitte).

mac 239

mac 239

Infine, quando applicate l’ombretto sulla palpebra con il vostro 239 o simili, cercate di orientare le setole in orizzontale, tenendo il vostro gomito in fuori. Sembra una cavolata, ma l’effetto cambia!

mac 263 per l'eyeliner

mac 263 per l’eyeliner

 

 

 

 

In alcuni anni mi sono creata uno stash pennelli mac di tutto rispetto, acquistando la parte di essi su depop.  C’è sempre qualcuno che vende un pennello che non usa più o addirittura lo scambia. Oppure vende pennelli mac nuovi a prezzi umani.

il mio set di pennelli mac

il mio set di pennelli mac

Visto che molte in passato me l’hanno chiesto, i porta pennelli li ho acquistati da un negozio di Firenze, in cui realizzano artigianalmente degli oggetti bellissimi usando tessuti di ogni genere. Gli astucci a cartuccera sono perfetti come porta pennelli. 

Non so se sono stata in grado di trasmettervi qualche trucco che ho imparato da mac, posso dirvi che è stata una esperienza utile e a Torino sono stati gentilissimi.

porta pennelli astuccio

astuccio porta pennelli

giulia materia

giulia materia

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply Foffy 26 Febbraio 2015 at 21:10

    Trovo questo tipo di esperienza davvero stimolante, spero di averne anche io una al più presto *_*

  • Reply Misato-san 27 Febbraio 2015 at 1:14

    il 222 mi ispira un sacco!
    Spero di poter fare una lezione o una technique a Torino pure io un giorno ;_;

  • Reply imaginarymiki 27 Febbraio 2015 at 18:46

    Il 222 è stato il mio primo pennello MAC, nella prima e disastrosa esperienza col negozio in via del Babuino a Roma (brutte antipatiche!). A volte tendo a scordarlo, poi lo uso e mi piace tantissimo per sfumature di precisione.
    Deve essere stata un’esperienza bellissima, a Torino poi *__*

  • Reply lidalgirl 28 Febbraio 2015 at 21:58

    Che belli i due portapennelli <3
    Sui pennelli MAC ho sentimenti contrastanti, quelli occhi sono per me insostituibili, quelli viso mi hanno abbastanza delusa -tranne il 165, che è meraviglioso-. Leggevo che la qualità negli anni è calata, ed è un peccato…

  • Reply Piper C 9 Marzo 2015 at 18:37

    È sempre interessante leggere di esperienze con truccatori professionisti *.*
    Mi hanno appena regalato il 217, sono commossa! Fuseggio ogni volta che lo uso xD

    • Reply claudiaserpe 10 Marzo 2015 at 7:11

      il 217 cambia davvero il modo di vedere e usare il make up!

  • Reply Ally 2 Maggio 2015 at 15:00

    A causa tua, ho appena acquistato il 190, sappilo! 😉 Ad un ottimo prezzo, però…ho due pennelli 219 e mi devo decidere a venderne uno (che non ho mai usato), ma mi dispiace! Ho il 217, 239, 219 (due, appunto), il 119 e il 168 che devo ancora provare, spero non mi deludano!

    • Reply claudiaserpe 2 Maggio 2015 at 17:45

      Ally il 168 e’ fantastico e il 190 altrettanto;) sono contenta di essere la responsabile!

    Leave a Reply