fondotinta mac prolongwear waterproof e studio waterweight

13 ottobre 2015

Mi piace cambiare fondotinta ogni giorno. Lo scelgo in base a diversi fattori: la temperatura esterna, il numero di ore che starò fuori casa e anche il mio umore!

Mac cosmetics in pochi mesi ha tirato fuori due nuovi fondotinta, diversi per prestazioni e funzioni, entrambi validissimi.

Il fondotinta prolongwear nourishing waterproof, dura tantissimo senza seccare la pelle, uniforma l’incarnato e rende la pelle molto mat. Lo studio waterweight invece, è leggero e luminoso senza essere lucido, non svanisce nel nulla con l’andare delle ore e dà un aspetto fresco.

fondotinta studio waterweight prolongwear waterproof studio fix

studio waterweight prolongwear nourishing waterproof studio fix fluid

 

Una base perfetta è un po’ il mio sogno (leggi anche il post sulla lesson da mac sulla base).

Ovviamente non sono assolutamente in grado di riprodurre l’effetto che ottengono le make up artist quando fanno la base: la più bella che ho visto dal vivo, l’ho vista ad una make up artist in Finlandia. A parte che in Finlandia alcune persone hanno davvero la pelle bianca come porcellana (ed era il caso di questa make up artist), ma aveva una base davvero.. sensazionale, le ho fatto i complimenti modello stalker!

Ad ogni modo, cerco di fare del mio meglio sul mio viso.

Parlando dei fondi mac, fra quelli più vecchi ho usato solo lo studio sculpt, che da applicare è difficilissimo (avevo anche sbagliato il colore, lo studio sculpt nc25 è troppo giallo per me).

mac studio fix fluid

mac studio fix fluid

Sicuramente il salto di qualità l’ho fatto quando ho acquistato lo studio fix fluid nw18 perchè contrasta bene i miei rossori. Inoltre ha un effetto troppo chic. Oltre ad essere assolutamente il mio colore e il mio sottotono (ho spiegato qui che nw18 è un intermedio fra il freddo e il caldo), è davvero perfezionante. Lo applico con un duofibre (ad esempio il 187 di mac o lo stippling piccolo di zoeva) o con pennello a lingua di gatto, grande, come il 190 di mac.

 Acquistando il prolongwear nourishing waterproof, la mua mi ha consigliato sempre un nw, ma poichè non c’è la numerazione intermedia 18, sarebbe meglio fare un mix fra 20 e 25.

mac prolonwear

mac prolongwear

 

In estate ho usato il 25, ma adesso diventa alquanto scuro per me. Il fatto che stia seriamente ponderando l’idea di prendere nw20 per ottenere il colore perfetto, vi fa capire che sto messa davvero male. Il prolongwear è più denso dello studio fix fluid, il duofibre va benissimo per applicarlo e vi consiglio di stendere una piccola quantità per volta.

Adesso è uscito il nuovo studio waterweight. Avevo promesso a me stessa di non cascarci, poi, dopo la famosa disfatta del bourjois, ho ‘dovuto’ comprarlo.. e magicamente sono di nuovo un nc25, ovvero la numerazione dalla quale ero partita (studio sculpt) e che avevo scartato perchè mi rendeva davvero gialla.

mac studio watertweight foundation

mac studio watertweight foundation

Tuttavia, questo dipende dai fondi e dalle loro diverse formulazioni. Lo studio waterweight si applica molto bene con il buffing brush di real techniques, un pennello che in genere va bene per i fondi più liquidi.

Quando a cominciato a fare sul serio con il make up, mi sono posta la fatidica domanda, ovvero di quale sottotono fossi. Sono fissata con il sottotono. e i fondotinta mac non mi aiutano nell’orientarmi!

Posto che io sono calda con dei rossori, visti i continui cambiamenti di numerazione, delle due l’una: o io non sono calda oppure, come sospetto, i fondi mac si leggono davvero come ‘da neutro a caldo’ ovvero nw e ‘da neutro a freddo’ ovvero nc, come se fosse qualcosa di dinamico. Il passaggio fra i colori e si sottoni si apprezza negli swatch che ho fotografato.

confronto studio fix fluid studio sculpt

confronto studio fix fluid studio sculpt

prolongwear waterproof waterweight studio fix fluid

prolongwear waterproof waterweight studio fix fluid

Tuttavia capire qualcosa dei fondi mac è come scoprire la formula segreta della coca cola.

Se qualcuna ha delle informazioni o delle opinioni in merito, apprezzerei davvero che me le scriveste!

 

 

my 2 cents: Il principio è sempre quello di provare i fondotinta in negozio, di farveli applicare sul viso e non sul collo o sulla mano, e magari di farvi fare un campioncino (da mac lo fanno sempre se lo chiedete). Solo così potrete davvero capire se un fondo faccia per voi.

Avete provato uno di questi fondotinta? Come scegliete il fondo perfetto per voi? 

prolongwear-recensione

prolongwear-recensione

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply Alessandra P. (CalipsoBeauty) 13 ottobre 2015 at 16:52

    Ho il tuo stesso dubbio amletico sui fondi mac… Primo fondo mac acquistato e provato in negozio ha dato il risultato NC30, poi è toccato al Face and Body con la tonalità C3… L’ultimo acquisto è stato il Mineralize Moisture Foundation, provato alla rinascente… Tonalità consigliata e acquistata NW20. Dire che sono disorientata è poco XD Infatti volevo provare lo studio waterweight, dovrebbe essere il mio genere dato che amo il Face and Body ma non so proprio che colore verrebbe fuori questa volta!

    • Reply claudiaserpe 13 ottobre 2015 at 21:27

      io face and body sarei un c2. se qualcosa ho capito, dovresti provare un nc anche con il waterweight, come si vede in foto non è giallo come lo studio sculpt.

      • Reply Misato-san 14 ottobre 2015 at 3:11

        non potrebbe esserlo, hanno consistenze super diverse!

  • Reply Ally 13 ottobre 2015 at 17:15

    Ciao! Ho provato anch’io (in sample) questi due nuovi fondotinta: con il nuovo pro longwear wp non mi sono trovata bene, mi evidenzia troppo i difetti (la mua mi ha spiegato che è stato creato per i servizi fotografici e non per comuni mortali…), oltretutto per le colorazioni bisognerebbe orientarsi verso una numerazione più scura del solito, come hai potuto constatare. Mentre il Waterweight mi è piaciuto molto, ha due colorazioni neutre (l’nw13 ed il 18) ed è senza siliconi!
    Mac usa le colorazioni al contrario, quindi per non sbagliare, leggi NC come “not cool” e NW come non caldo…

    • Reply claudiaserpe 13 ottobre 2015 at 21:25

      ally grazie per la dritta! io però non mi arrenderei, il prolongwear lo uso spessissimo e mi trovo bene, l’importante è il pennello giusto.. a patto però di non avere la pelle troppo secca.

    • Reply Misato-san 14 ottobre 2015 at 3:14

      mi infilo per un paio di cose… il prolongwear potresti provare ad applicarlo in due modi: subito dopo la crema per un effetto anche meno coprente e opaco, oppure diluito con il Face and body, è una cosa che viene consigliata alle pelli secche.
      Di base tutti i fondi MAC sono pensati per foto e simili, sono comunque ideati in primis per i professionisti…

      NW13 non è neutro comunque, è un NW XD
      ti sembra più neutro perché la formula è diversissima e quindi anche il colore viene meno fuori.
      E non è neanche senza siliconi, anzi ne è pieno…

      • Reply Ally 14 ottobre 2015 at 8:22

        Ciao Misato! In realtà è stata la mua Mac a dirmi che nel waterweight i colori nw13 ed nw18 sono neutri e che questo fondo è senza siliconi!
        Decisamente poco affidabile, quindi…voglio anch’io il tuo mua di fiducia! 😉

        • Reply Misato-san 14 ottobre 2015 at 15:17

          ha le idee confuse. sui siliconi basta che ti leggi l’inci, ce ne sono circa duemilioni dentro XD (MAC ha qualche prodotto senza siliconi, ma questo proprio no!), quanto ai colori… comparali con gli NC per esempio.

          no lui è mio! XD
          (sta a Roma <3 )

  • Reply Foffy 13 ottobre 2015 at 20:45

    Finora non ho acquistato fondi Mac o MUFE, è veramente difficile per me trovare il colore giusto perché ho un sottotono neutro/freddo e una pelle mista :-/
    I fondi online sono da escludere, ci ho provato una volta e non mi è andata bene 🙁

    • Reply claudiaserpe 13 ottobre 2015 at 21:28

      il prolongwear ha davvero molti ‘numeri’, potresti provare! no, online è troppo una scommessa.

    • Reply Misato-san 14 ottobre 2015 at 3:14

      teso’ pure io XD
      eppure li uso! XD

  • Reply Misato-san 14 ottobre 2015 at 3:06

    io lo Studio Water weight lo sto ancora provando ma mi sta facendo una buona impressione, spero che non sia troppo buona perché ho appena preso la full size del prolongwear wp e non voglio desiderare anche altro! XD
    Però sai che ultimamente pure io mi ritrovo a cambiare fondo in base a vari fattori? Ho un po’ rivisto la politica di averne uno per volta da quando ho preso a sperimentare e inoltre ci son stati dei momenti nella mia vita in cui il mio preferito non era perfetto, è nato tutto lì.

    questione fondi MAC: MAC considera la reazione della pelle al sole, perché è poi al sole che una persona esce, e il colore del fondo non dovrebbe cambiare in condizioni migliori di luce.
    NC è neutral cold, perché chi si abbronza e ha sottotono giallo o olivastro va verso l’oro o il grigio verdognolo, che di solito è classificato come freddo.
    NW Neutral Warm perché chi si abbronza e ha un sottotono rosato di solito diventa rosso.

    in pratica MAC funziona al “contrario” rispetto all’idea che giallo è caldo e rosa è freddo XD

    (esistono anche rari fondi che hanno C, N e W ma di base partono quasi tutti dalla neutralità perché è la cosa da ristabilire, in un certo senso.
    Per dirti… io sono neutral con una marea di rossori, e ‘sta cosa ha fatto fare match diversi a un sacco di mua.
    Chi vuole cercare di levarmeli mi dà NC, chi invece ritiene che poi con NC dove non ne ho mi viene fuori il giallo mi dà NW. Che è quello con cui mi vedo meglio tra l’altro)

    è tutta roba di cui ho parlato con l’uomo di fiducia XDDDDD

    quanto all’ultima domanda io ci avevo scritto un post su un paio di anni fa, l’iter è sempre valido, ma medito di fare un redux forse per parlare di altri fondi che mi piacciono…

    • Reply claudiaserpe 14 ottobre 2015 at 10:40

      Misato hai confermato molte delle nozioni che sto cercando di apprendere pian piano. A fine mese mi sono prenotata per una Mac technique sulla base sono molto curiosa

    Leave a Reply