Matite occhi MAC Urban Decay e Zoeva, questione di finish

5 settembre 2016

MATITE occhi Mac: questione di Finish

kohl power eyekhol prolongwear

kohl power eyekhol prolongwear

 MAC cosmetics ci vizia anche in fatto di matite occhi.

Come sceglierle? In base al colore, certo, ma come per i rossetti e gli ombretti, è molto importante farsi guidare dal finish, perchè ovviamente è quello che cambia la resa del prodotto su di noi.

EYEKHOL

 Sul sito vengono descritte come morbide setose e scriventi, con un finish perlato. Scriventi lo sono, tantissimo. 

matite occhi mac

matite occhi mac

 

PRUNELLA eyekhol viola freddo in base marrone. Ottima per creare degli smokey (provatela con satin taupe). 

 

TARNISH eyekhol     la mia passione, il verde come eyeliner. Verde scuro, intenso con dentro qualche pigmento appena più chiaro.

teddy prunella eye khol mac pencil matite occhi

prunella teddy eyekhol

TEDDY eyekhol un meraviglioso marrone-nocciola con riflessi dorati. va bene da solo, come eyeliner o per smokey cioccolato. Sorprendentemente facile da sfumare.

 

KHOLPOWER

colori intensi, finish smokey, adatte alla rima interna

FELINE     lei è LA matita nera secondo mac. Ottima anche come eyeliner, in questo post l’ho messa a confronto con le matite per di urban decay (perversion e zero) e too faced.

RAVEN era una limited della collezione glamour daze holiday 2012, borgogna in base nera.. un po’ deludente, sull’occhio l’effetto duochrome si perde e risulta solo ocra. 

PRO LONGWEAR

Un finish a lunga tenuta, water resistant. 

RICH EXPERIENCE pro longwear  E’ un marrone freddo, dalla mina molto dura. Risulta difficile per me applicarla in rima interna, spesso la uso per la tecnica infraciliare.

 

POWERPOINT

Matite waterproof, scintillanti o mat.

power point pearlglide

power point pearlglide

BURIED TRESURE powerpoint eye pencil Marrone molto scuro (mocha) con dentro degli sbrillini verde scuro e dorati. Sfumabilissima, dura tanto, una matita che regala soddisfazioni.

Bordeaux line è un bellissimo viola in base rossa, perfetto come eyeliner e facile da sfumare (rapidamente) per creare degli smokey

mac marroni

duck rich experience lord it up

DUCK powerpoint eyepencil la prima matita che acquistai. Un marrone chiaro con dentro del grigio, mat. Purtoppo aveva la mina molto dura, perciò per la sottoscritta è impossibile da sfumare. L’ho finita con molta difficoltà.

BLUE STRIPE collezione Hey sailor. Appartiene ad una collezione dimenticabile di mac, uscita nel momento in cui io entravo per la prima volta in uno store pro. E’ un blu jeans, che uso, non spesso, ma con soddisfazione. Scrive, persiste, non cola.

power point pearlglide

power point pearlglide

 

PEARLGLIDE

Sono delle bellissime matite, le mie preferite in assoluto. Finish shimmer a lunga tenuta, contengono dei glitter all’interno della mina stessa.

LORD IT UP pearglide intense eyeliner oro rosso, luccicante, morbidissima.

DESIGNER PURPLE pearglide intense eyeliner viola in base fredda, con glitter rosa. In una sola parola, è stupenda. La uso sia sulla palpebra inferiore che superiore.

La famosa Undercurrent, verde con glitter dorati, non l’ho acquistata perché good karma (zoeva graphic eyes) ne è il dupe perfetto.

 

 

cromagraphic nc15 nw20

cromagraphic nc15 nw20

 

CROMAGRAPHIC nc15-Nw20 è la matita che uso quando voglio ingrandire i miei occhi, applicandola in rima interna. E’ color carne. Fa parte della linea pro cromagraphic, che può essere usata su viso e corpo.

 

 

urban decay 24:7 glide on

urban decay 24:7 glide on

MATITE URBAN DECAY 24/7 glide on, sfumabilissime i primi 30 secondi, poi si fissano e restano per sempre dove le applicate.

PERVERSION E ZERO le ho paragonate in questo post alla feline. Perversion è la mia matita preferita per la rima interna, non cola mai!

sabbath zero smoke perversion asphyxia flip side

sabbath zero smoke perversion asphyxia flip side

SMOKE grigio fumo.

SABBATH blue di prussia.

FLIP SIDE limited uscita con la prima palette Alice in wonderland. Verde acqua.

ASPHYXIA rosa con glitter verdi,limited uscita in abbinamento all’ombretto tonic, estate 2015.

i miei 2 cents

Le matite sono uno dei prodotti che costa di più, considerando che si consumano in fretta e, ovviamente, non valgono per il back to mac. Tornando indietro prenderei di nuovo le pearlglide e qualcuna delle powerpoint, ma non farei più l’errore di innamorarmi di un colore senza provarlo sugli occhi. E’ meglio fare acquisti consapevoli: capire se vogliamo un eyeliner, una matita per la rima interna o per uno smokey, prima di lanciarsi sulla ennesima matita marrone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply Foffy 25 novembre 2013 at 22:04

    Bellissimo post, molto completo come sempre 😉

    Non mi sono mai interessata alle matite MAC, ma quando finirò la matita nera che ho, prenderò sicuramente la Feline 🙂

    Per quanto riguarda le matite pastello, quelle che ho mi piacciono e me ne faccio una ragione se non resistono tante ore (anche se Avorio su di me dura molto).

    Quelle Zoeva invece mi hanno sempre incuriosito, ma le spese di spedizione alte mi frenano nell’ordinare e comunque sono piena di matite colorate, quindi devo fare la brava 😛

    Ne possiedo molte di Kiko (linea glamorous) e Essence (linea long lasting) e le trovo molto valide. Le prime in particolare le adoro per la brillantezza.
    Tu hai mai provato quelle Kiko di questa linea? Ce n’è una (403 terra di siena bruciata), che è meravigliosa (inoltre tirerebbe fuori il verde dei tuoi occhi) e l’INCI è buono, quindi forse c’è la possibilità che non ti faccia allergia.

    • Reply claudia 25 novembre 2013 at 22:17

      La mia rima interna non va presa ad esempio perché non ci resiste quasi nulla quindi avorio non e’ colpevole e’ solo morbida! Le glamour di kiko le ho provate il viola mi ha dato un po’ noia ma c’era del marrone dentro quindi temo che con il terra di Siena me ne andrei ko. Peccato perché posso dire che le matite kiko sono belle e fatte bene. 🙁

      • Reply Foffy 25 novembre 2013 at 22:33

        Cavolo allora lascia perdere, meglio non rischiare.
        Io pure lacrimo facilmente, però queste matite per fortuna non mi danno problemi.

  • Reply tizy1289 25 novembre 2013 at 22:34

    Io amo le matite kajal perchè mi piace la sensazione di morbidezza: spesso, con molte matite, mi pare di “grattare” nella rima interna dell’occhio e mi dà un fastidio tremendo..
    Da 10 anni a questa parte, come matita nera, uso la vibrant di kiko: favolosa, mi dura tutto il giorno tranquillamente, scrive benissimo ed è morbida. Insomma, la mia combo perfetta!
    Per quanto riguarda le matite colorate amo essence e kiko, ma le uso poco, e il più delle volte come eyeliner..

    • Reply claudia 25 novembre 2013 at 22:40

      Si la vibrant e’ una ottima matita. Scrive tantissimo e si sfuma facilmente. Per fortuna questa non mi da problemi!

  • Reply Diana Stefania 28 novembre 2013 at 21:06

    Ciao! Volevo farti sapere che abbiamo inventato un nuovo Beauty Tag, tipo la #paciugopedia ! 🙂 Se ti va di partecipare avvertici, qui troverai maggiori informazioni a riguardo: http://biomineralblog.blogspot.it/2013/11/nuova-rubrica-makeup-chain.html ♥ 🙂

    • Reply claudia 29 novembre 2013 at 20:59

      grazie dell’invito partecipo volentieri! fammi sapere come ci organizziamo!

    Leave a Reply