I miei ombretti MAC : questione di finish!

5 novembre 2014

 

z palette mac eyeshadow ombretti

Finish:

E’ molto più facile acquistare un ombretto se partiamo dal suo finish: il finish è il suo dna, definisce le sue caratteristiche e le sue ‘attitudini’.

Quello che ho imparato in questi anni usando gli ombretti mac, è che non ha senso entrare in uno store cercando ‘un ombretto blu’. Nel mac store troverete  un ombretto blu adatto per gli smokey, il blu perfetto per definire la piega, un blu per illuminare l’angolo interno e così via.

 

ombretti mac finish

il finish è la attitudine di un ombretto: satin, frost: 1-2; veluxe pearl, lustre :2; velvet, matte: 3 (neutri di transizione 4)

 

 

Sono mesi che preparo questo post. Fare gli swatch dei miei ombretti con la reflex è quasi uno sport estremo. Ogni foto è stata rifatta tante volte per cogliere la luce giusta (ancora c’è da migliorare). Ma ce l’ho fatta.

Eccoli qui, i miei adorati. So che guardando la mia z palette qualcuna storcerà il naso. I miei ombretti non sono divisi per colore, ma per finish.

palette mac z ombretti eyeshadow finish

 Il mio finish preferito è il FROST.

Gli ombretti frost sono scriventissimi, cremosi, si sfumano molto facilmente. Perfetti da applicare su tutta la palpebra. Il frost è un finish setoso e molto luminoso, con delle iridiscenze molto sottili che rendono questi ombretti cangianti.

frost mac

frost mac

frost swatch

frost swatch

In questo finish posseggo:

mac frost

mac frost

Cranberry: un ombretto bellissimo e famoso: rosso prugna (oddio adesso si dice sangria) con iridescenze rosate, ne ho parlato in questo post.

Humid: verde bosco con sottili pigmenti marrone scuro.

Amber lights: il colore dell’ambra dorata con delle iridescenze caramello bruciato.
Satin taupe (forse l’ombretto più inflazionato di mac): color talpa con riflessi dorati. Molto bello, provate ad applicarlo su una base viola scuro freddo.

Parfait amour e nocturnelle (rispettivamente un viola freddo e un viola caldo).

Parfait Amour è il viola per eccellenza, con dentro un delizioso impercettibile riflesso rosa. Nocturnelle è un viola in base rossa con iridescenze rosa.

vex creme de violet

vex creme de violet

Creme de violet è un  purple pink, delizioso.

Vex è il colore più difficile da descrivere: la base è beige, ma ha in se dei pigmenti rosa e verdi, insomma è indescrivibile ed è bellissimo. Da provare applicato su basi diverse.

 

mac deep truth frost

Deep truth è blu navy. E’ uno splendido blu profondo, con dei riflessi azzurri.

tilt

tilt

Tilt verde acqua-celeste-dorato è difficilissimo da fotografare

sable è un frost (vd amorous adventure quad).

 

 

riff raff

riff raff

Crystal (swatch riff raff) è la mia ultima scoperta. Fa parte della palette riff raff* ma è un ombretto permanente ed è spettacolare.

E’ un lilla/bianco, che muta a secondo della base sulla quale lo applichiamo. Fidatevi: una bomba!

 

 

 

VELUXE PEARL

mac veluxe pearl eyeshadows

mac veluxe pearl eyeshadows

antiqued sumptuous olive lucky green expensive pink vxp

antiqued sumptuous olive lucky green expensive pink vxp

Se siete sopravvissute ai frost, parliamo degli ombretti veluxe pearl. Shimmer e cremosi, con effetti cromatici quasi 3d, i veluxe pearl sono degli ombretti che non possono deludere. Li definirei corposi, riempiono la palpebra ed il pennello, danno soddisfazione insomma! So già che nel descriverli risulterò imprecisa, ma vi assicuro che a seconda della luce questi ombretti cambiano molto.

In questo finish ho acquistato:

veluxe pearl swatch

veluxe pearl swatch

Coppering: il color rame per eccellenza. Tutti gli altri sono una imitazione. Avete presente i capelli delle donne di Tiziano? Ecco è quel rame lì. Spettacolare.

Sumptuous olive: è color oro-verde. Con coppering formano la coppia perfetta

Woodwinked è color bronzo dorato e lo considero il fratello di Solive

Starviolet è rosa-prugna-rosa-ocra.. insomma è una avventura per i vostri occhi

Freshwater: è azzurro, no è blu, no è turchese.. si è bellissimo XD

lucky green antiqued vxp

lucky green antiqued vxp

 

expensive pink

expensive pink

 

Lucky green il color lime per eccellenza.

Antiqued color terra di siena dorato.

 Graphic style è un grigio metallizzato, che fa parte della palette riff raff*

Expensive pink color pesca con riflessi rosa e dorati.

Beautiful iris lilla cangiante con riflessi rosa

beautiful iris mac ombretto eyeshadow

beautiful iris vxp

 

mac matte eyeshadow

mac matte eyeshadow

MATTE declinati secondo mac: sono ombretti dai colori saturi

Colore puro, senza sfumature o riflessi.

matte swatch

matte swatch

Non sottovalutateli assolutamente. Quando ho cominciato a truccarmi sdegnavo gli ombretti neutri, i beige e i marroncini. Poi ho capito che non si può creare un chiaroscuro senza i colori ‘di transizione’. Mac ne ha una vastissima gamma, io ho scelto:

wedge (il mio ombretto beige con il buco) e bisque (color panna).

Embark (marrone scuro in base rossa) e swiss chocolate (ocra, in base rossa) sono spettacolari se usati nella piega. Provate ad abbinarli  al viola, al prugna, al rosso.

Atlantic blue è azzurro cielo.

atlantic blue

atlantic blue

onestamente è un ombretto che non ricomprerei. L’avevo preso per creare degli smokey eyes, prima di capire avrei avuto bisogno di un VxP come freshwater. E’ troppo opaco e, sfumato su tutta la palpebra, appiattirebbe i volumi. Nella piega va benissimo, ma non è un colore facile.

fig1 matte

Fig1 è un bellissimo purple a sottotono caldo

 

 

 

 

 

 

RIFF RAFF*

Nella palette riff raff* ci sono due colori matte della linea permanente

riff raff carbon blackberry

riff raff carbon blackberry

ovvero carbon (nero) e blackberry (prugna/rosa direi, totalmente mat).

riff raff crystal hbp oRocky graphicstyle

riff raff crystal hbp oRocky graphicstyle

Della stessa palettina: heavy black and pendulous, lo scandaloso ombretto color carta da zucchero con riflessi grigio scuro. Da me soprannominato per comodità hbp. E Oh rocky: beige perlato

Crystal (vd frost)

 

 

mac satin eyeshadows

mac satin eyeshadows

Gli ombretti satin sono quelli più eterogenei. Possiedono un’anima perlata.

SATIN è un finish setoso e facile da sfumare. L’ombretto più famoso di mac,

club swatch

club swatch

ovvero club, è un duochrome verde/marrone-rossiccio ed è compreso in questo gruppo. Trucco per usare club: per evidenziare il verde applicatelo con un pennello piatto (come il 239 di mac), altrimenti, sfumato, tirerà fuori il marrone.

Ho poi due ombretti strepitosi per illuminare, ovvero shroom e brule. Panna chiarissimi (al confine con il bianco), si differenziano perchè shroom è perlato e brule è quasi opaco.

arena brule shroom swatch

shroom brule arena swatch

Arena è un bellissimo illuminante, ma è bello anche su tutta la palpebra, magari abbinato a nocturnelle. E’ un color pesca dorato.

 

mistery shale

mistery shale

Shale è un color talpa con perlescenze viola mentre mistery è un marrone molto freddo con dentro del grigio: entrambi sono perfetti per definire uno smokey eyes

Brawn (vd amorous adventure).

 

mac satin eyeshadows

mac satin eyeshadows

 

pigmenti mac eyeshadow ombretti finish

VELVET

mac velvet

mac velvet

Gli ombretti velvet costituiti da una polvere vellutata, impalpabile.

Li uso nella piega, per dare profondità allo sguardo. Sono difficili da lavorare.

In questo finish possiedo sketch (viola con dentro molto marrone, perfetto per creare profondità nella piega), il più lavorabile dei tre.

velvet mac swatch

velvet mac swatch

trax e beauty marked infatti, scrivono meno, penso a causa dei glitter che contengono; tuttavia trax è bellissimo da usare per dare definizione in modo molto discreto, grazie a  quel lilla con iridescenze dorate. Beauty marked per me è una grande delusione. In cialda è fighissimo, ma applicato perde tutti i glitter e sembra solo.. nero.

contrast

contrast

Anche contrast è un velvet, e scrive moltissimo. E’ un grigio-viola intenso e stupendo, molto difficile da sfumare.

 

Il velvet più sorprendente è black tied (vedi quad amorous adventure).

Nel finish LUSTRE possiedo

  1. il meraviglioso mythology: rame rosa con iridescenze dorate. Applicato su tutta la palpebra è semplicemente meraviglioso (poi basta davvero solo una riga di eyeliner e siete pronte);
mythology

mythology

retrospeck antiqued (lustre e vxp)

retrospeck antiqued (lustre e vxp)

2. retrospeck: luce pura lievemente dorata, perfetto con antiqued (vd VXP), acquistati entrambi a copenhagen

 

mac retrospeck mytology lustre

 

Gli ombretti lustre sono difficilissimi da fotografare perché sono davvero davvero luminosi.

 

 

In foto potete ammirare uno dei quad della collezione A novel Romance: an amorous adventure.

an amorous adventure

an amorous adventure

 

In questa collezione c’erano ben tre quad e li avrei presi tutti.. I quad sono molto carini per scoprire ombretti della permanente (vd crystal e blackberry della palette riff raff*) e avere qualche LE.

an amorous adventure swatch

an amorous adventure swatch

Nella palette mi ha attirata sable, che guarda caso è un frost, color cammello, caldissimo, cremosissimo.

Sex and the Oyster era un ombretto LE uscito con la collezione Indulge. E’ un veluxe pearl, verde muschio con riflessi grigio argento.

Brawn è una LE, satin. marrone prugna.

Il più sorprendente e bello è sicuramente black tied: fa parte della linea permanente, è un velvet e all’interno ha dei glitter argento-verdi che si notano anche quando lo applichi. 

 

alluring aquatic lorelei blush melba

alluring aquatic lorelei

Non posso non fare menzione degli extradimension eyeshadow, ombretti cremosi, quasi metallizzati: abbiamo Lorelei, l’ombretto LE della alluring aquatic. (nei miei mostplayed da diversi mesi), luminosissimo; rich core, un melanzana, sfumabilissimo, effetto 3D. 

mac rich core in extra dimension

mac rich core in extra dimension

Ultimo arrivato è un pigmento pressato della collezione natalizia Heirloom : si tratta di victorian plum, viola scuro con riflessi rosa e blu. Cialda cremosa e sfumabile. Bellissimo.

victorian plum

victorian plum

Se siete arrivate fin qui, siete delle vere appassionate di ombretti. Lo schema che ho immaginato e realizzato all’inizio del post sembra ora avere più senso, sebbene il ‘senso’ del make up’ sia proprio la creatività, perciò, se volete liberamente inventare, fatelo! Spero che questo post enciclopedico vi sia utile. Ciao! Claudia

 Aggiornamento Novembre 2015:

Ero indecisa se continuare a scrivere su questo stesso post o pubblicare una seconda parte, ma poichè il senso è proprio quello di avere tutti gli swatch a portata di mano ecco qui la seconda parte di seguito!

 

Se mi seguite sapete che ultimamente mi sono divertita a depottare ombretti mac e a compattare pigmenti, in modo da riempire la mia seconda zPalette. Per il post sui pigmenti e come compattarli clicca qui.

zpalette

zpalette

Eccovi la mia seconda meravigliosa zPalette, dove ho sistemato i miei ultimi adorati piccini. Come potete vedere ritrovate i componenti della palette An amorous adventure, il pigmento Victorian plum e l’extradimension Lorelei, tutti depottati. Poi ho sistemato i pigmenti pressati (rose, violet, blue brown, naked di mac, chateaux e tobacco di neve).

I nuovi arrivati sono i miei ombretti mac Contrast (velvet) Tilt (Frost), Deep truth (Frost), Lucky green (Veluxe Pearl). Per gli swatch vedi sopra nel finish corrispondente.

dazzle shadow swatch

dazzle shadow swatch

I dazzleshadow invece sono degli ombretti di cui vi ho parlato diffusamente in questo post (finish polvere-crema), super colorati e cangianti.

A presto.. con una nuova palette 😉

You Might Also Like

42 Comments

  • Reply Foffy 5 novembre 2014 at 11:15

    WOW! Che super post, complimenti Claudia! Penso che ora sarà meno complesso riordinare le idee sugli ombretti Mac 😉

  • Reply Jasminora 5 novembre 2014 at 12:23

    Hai una collezione bellissima!!! Complimenti 🙂

    • Reply claudiaserpe 5 novembre 2014 at 16:33

      grazie, spero che tu abbia trovato questo post utile!

  • Reply fifty shades 5 novembre 2014 at 12:49

    Commento insensato ma devo dirtelo: provo invidia nel vedere tutti questi ombretti! In parte perché non ho mai provato un ombretto MAC pur avendo una wishlist lunghissima che tu stessa hai allungato oggi. Credo potrei amare i Frost e i Satin o forse tutti 🙂

    In ogni caso, ottimo post e ottimo lavoro, per chi come me non ha mai provato nulla in campo ombretti MAC è un buon punto di partenza da cui trarre informazioni.

    • Reply claudiaserpe 5 novembre 2014 at 16:32

      cara, grazie per il sostegno. se e quando vorrai, te li faccio volentieri provare tutti!

  • Reply LaVieEnCosmétiques 5 novembre 2014 at 12:55

    Paragonare Coppering al colore di capelli delle donne di Tiziano è qualcosa di geniale e commovente allo stesso tempo <3

    • Reply claudiaserpe 5 novembre 2014 at 16:32

      avrei potuto anche paragonarlo ai tuoi capelli, ma so che vuoi denunciarmi per stalking, sto cercando di darmi una calmata! <3

  • Reply imaginarymiki 5 novembre 2014 at 13:51

    Per un’ombrettomane impunita come me questo post dà dipendenza… L’ho letto e l’ho riletto e ho stilato una lista che porterò TUSAIDOVE XD
    Complimenti davvero…

    • Reply claudiaserpe 5 novembre 2014 at 16:31

      grazie.. speravo che diventasse un post tentatore in effetti, vuol dire che ci sono riuscita. portalo con te a new york, vedrai è la città della felicità!

  • Reply Blanche 5 novembre 2014 at 18:20

    Ci credo che hai impiegato mesi a preparare questo post: è lunghissimo e dettagliatissimo!! 😀
    Molto utile, non sapevo nemmeno che esistessero tutti questi finish diversi o_O Sarà che senza avere un negozio vicino, non mi ero mai interessata agli ombretti..Ma ora che le cose sono cambiate e anche io ho accesso allo store fisico, credo che verrò a rileggermi questo post molto spesso!! 🙂 🙂 Grazie!

    • Reply claudiaserpe 6 novembre 2014 at 19:05

      ma grazie! nel mio piccolo ce l’ho messa tutta!

  • Reply Patri - LAismydream 5 novembre 2014 at 19:27

    Post utilissimo anche perché ho ereditato da un’amica 6 ombretti Mac la scorsa settimana e di alcuni non riuscivo a capire neanche il nome, comunque tra i sei, sono presenti Embark e Trax, ma degli altri quattro adesso voglio capire che finish hanno anche se uno mi pare che non c’è più sul sito, magari era di una limited edition, non saprei.
    Complimenti per la pazienza!!!

    • Reply claudiaserpe 5 novembre 2014 at 19:30

      ciao, se mi scrivi i nomi forse posso aiutarti. sono contenta che il post ti sia utile. non esitare a farmi domande. benvenuta sul blog!

  • Reply Bridget Jones 5 novembre 2014 at 22:03

    Wow Claudia!Questa sarà la mia piccola enciclopedia per quando riuscirò ad andare da mac, c’è l’imbarazzo della scelta!Bel lavoro davvero!*_*

    • Reply claudiaserpe 6 novembre 2014 at 19:04

      sono contenta che ti possa essere utile XD

  • Reply Serena-Specchiodellemiebrame 8 novembre 2014 at 19:55

    è davvero dettagliato questo post!!! *.* come hai fatto??? mi è utilissimo, grazie!!!!!! ^.^ adesso finalmente anch’io riesco a capire qualcosa in più sui finish!!! ^.^

    le iridescenze dei frost mi colpiscono molto, cranberry in particolare!!!
    i veluxe pearl mi stanno tentanto, soprattutto i primi 4 che hai citato!!! sono bellissimi, e parlando di tiziano mi hai decisamente conquistata!!! *.*
    dei matt mi ispira solo wedge, ma secondo me esistono tanti colori simili in giro, non so… dovrei vederlo dal vivo… :-/
    per quanto riguarda i velvet, considerando che hai detto che sono difficili da lavorare, mi spaventano un po’!!! XD

    • Reply claudiaserpe 8 novembre 2014 at 20:08

      cara serena, grazie a te! si i velvet sono rognosi, oso dire che non sono fondamentali nella vita, per quanto io usi moltissimo sketch. gli altri sono stupndi, chiaro. quanto a wedge, sulla mia pelle è molto simile a naked (della palette omonima). i matte di mac sono speciali per la formula, che io trovo molto facile da lavorare.

  • Reply Federica Didica 10 novembre 2014 at 12:09

    Sei stata bravissima con questo post…è super dettagliato e ora la mia wishlist si è decisamente allungata. Io per il momento ho solo 5 ombretti mac e abbiamo in comune Coppering, che adoro, e trax…quest’ultimo effettivamente è difficilotto e quindi tendo a usarlo poco, è un vero peccato. Già da tempo punto Cranberry e penso proprio che tra poco sarà mio e da oggi voglio Noctunelle, Starviolet, Swiss Choccolate e Shale…ritieniti responsabile di acquisti futuri 😛

    • Reply claudiaserpe 10 novembre 2014 at 14:30

      Ma grazie!! Sono felice di essere una tentatrice, fammi sapere se compri qualcosa allora!

  • Reply LaDamaBianca 10 novembre 2014 at 13:39

    Complimenti per il post e i tanti swatches che hai dovuto fotografare 🙂
    Sono un’amante degli ombretti Mac e su di me hanno la resa migliore, tant’è che li utilizzo soprattutto quando so di avere eventi importanti e di dover contare sull’estetica.

    • Reply claudiaserpe 10 novembre 2014 at 14:29

      Grazie! Hai ragione con mac vado anch’io sul sicuro!

  • Reply tizy1289 10 novembre 2014 at 15:10

    Un post davvero completo e assolutamente esaustivo! Hai schiarito le idee persino a me, brava! *__*
    Guarda, sarò banalotta, ma farei follie per satin taupe!
    Sai cosa mi piace di questo post? Che si vede che tu hai sfruttato tantissimo tutti questi colori. Non è un mero elenco di possessioni, ma un esempio di amore viscerale per ciò che possiedi. Davvero, tanta invidia per come riesci a sfruttare tutti i tuoi trucchi, non solo Mac. <3

    • Reply claudiaserpe 10 novembre 2014 at 15:24

      Grazie! Effettivamente io ho molti cosmetici ma li uso, a rotazione chiaramente, ma la mia non e’ una collezione in mostra. Sono felice che tu l’abbia notato, temevo che un post del genere potesse sembrare un ‘mettersi in mostra’. Non lo e’. Spero anzi che sia utile per qualcuna!

  • Reply Ally 10 novembre 2014 at 15:59

    Chapeau! Ci avrai messo dei mesi per scrivere questo articolo, ma il risultato è impagabile! Credo che tu sia anche la prima blogger italiana ad aver scritto così in dettaglio una recensione degli ombretti Mac…, davvero un buon lavoro. Peccato: erano l’unico prodotto da cui riuscivo a stare alla larga, e temo che tu abbia creato una nuova esigenza, accidenti!

    • Reply claudiaserpe 10 novembre 2014 at 16:01

      Grazie !! Mi dispiace per gli effetti collaterali di questo post!

  • Reply CalipsoBeauty 10 novembre 2014 at 23:07

    Post Fantastico!!! hai un bellissima collezione e credo che alcuni colori, prima sottovalutati, li acquisterò in futuro. Mi consolo, leggendo ciò che hai scritto sul finish Velvet. Io ho Trax, l’ho acquistato perché in cialda era super figo…in realtà è una pena sulla palpebra! Lo uso esclusivamente come colore di transizione.

    • Reply claudiaserpe 11 novembre 2014 at 6:50

      infatti è l’unica, non si può usare altrimenti. consolati, potresti provare starviolet!

  • Reply Piper C 27 novembre 2014 at 8:31

    Claudia, hai fatto un post veramente strepitoso, non oso immaginare tutto il lavoro che c’è stato dietro!
    Mi sono salvata il tutto nei preferiti, così la prossima volta avrò un’idea su cosa andare a guardare (o comprare, shhh!) 😉

  • Reply eleonora 22 aprile 2015 at 20:19

    innanzitutto i miei complimenti per il mega lavoro che c’è dietro questo post. Solo una blogger può capire 🙂 detto questo mi sono gustata l’intero post e mi è piaciuta estremamente la tua introduzione sul fatto che con gli ombretti Mac bisogna partire dal finish per capire “dove si vuole arrivare”
    Io, nella mia ignoranza, dividevo i colori tra opachi, shimmer e al massimo perlati.
    …ho parecchie lacune…mi rendo conto 🙂
    Mi sono resa conto di non conoscere la maggior parte il finish degli ombretti Mac in mio possesso e ora mi è venuta la curiosità di scoprilo. Per la cronaca, l’unici che abbiamo in comune sono Black Tied e Carbon.

  • Reply Nikitek 29 giugno 2015 at 17:49

    Top!!! Post utilissimo!

  • Reply Fede di ''Bellezza è Verità'' 12 agosto 2015 at 13:23

    bellissimo articolo, molto curato 🙂 gli ombretti mac li guardo sempre in store ma per il momento non ne ho nessuno.

  • Reply Federica 11 ottobre 2015 at 21:26

    Post utilissimo 🙂 questa meravigliosa palette invece da dove viene?

    • Reply claudiaserpe 11 ottobre 2015 at 21:46

      Ciao Federica è una z palette. Ogni tanto creano una nuova versione. Le puoi trovare ad esempio su maquillalia

  • Reply Erika 15 marzo 2016 at 15:50

    Ciao complimenti per la tua fantastica palette!! Vorrei chiederti se negli ombretti frost ne esiste uno che si chiama dusk! Grazie mille

    • Reply claudiaserpe 20 marzo 2016 at 9:41

      Ciao Erika! ho fatto una ricerca su google e mac ha realizzato un illuminante in polvere libera di nome dusk.

      • Reply Erika 21 marzo 2016 at 22:40

        Grazie mille!! Non credo sia quello però! Ho trovato un articolo che parlava di questo ombretto ma c’è scritto solo dusk frost ed è un ombretto o pigmenti.. Non saprei

        • Reply claudiaserpe 21 marzo 2016 at 22:47

          Mmm potrebbe essere il pigmento emerald dusk? Era verde con riflessi argento credo, una edizione limitata

          • Erika 21 marzo 2016 at 23:30

            Mi sembra un marrone leggero che serve per dare profondità!! Comunque grazie

    Leave a Reply