Prodotti finiti estate 15 ovvero, qualche delusione e molte conferme

29 settembre 2015

Eccoci al consueto appuntamento con i prodotti finiti, ovvero il post della catarsi, grazie al quale posso dire a me stessa che, si, effettivamente compro tanto ma finisco tutto!

finiti settembre 15

Le delusioni:

  1. Fondotinta Bourjois healthy mix 53: questo era l’ultimo flacone con il tappo nero e l’ho amato tanto, ma in vacanza ho usato per dieci giorni la nuova versione, quella con il tappo rosso
brush cleanser bourjois erborian ginseng badger cuticle

brush cleanser bourjois erborian ginseng badger cuticle

e mi ha deluso tantissimo (leggi qui), perciò saluto così il migliore fondo low cost che abbia usato finora. Sospetto che l’introduzione di un fondo mat, bourjois, abbia portato a rendere l’healthy mix più glow, sta di fatto che il glow alla mia pelle non piace (l’ho testato in vacanza a max 20 gradi e poi a casa con 38 gradi, forse in inverno avrebbe un effetto migliore ma ormai non mi fido più). Aggiungo inoltre che la nuova confezione è molto più pesante, perciò ha perso anche la sua comodità in viaggio.

 

 

2. Finalmente ho terminato il correttore mac select moisture cover nw20:

mac select moisture cover nw20

mac select moisture cover nw20

il motivo per cui non lo ricomprerò è semplice, il mio contorno occhi è troppo problematico per usare un correttore idratante e luminoso.. che va a finire nelle pieghette (leggi rughe). Sono tornata al prolongwear di estee lauder, è meno idratante ma almeno si fissa e corregge. È il miglior correttore che ho mai usato.

I post sui correttori a confronto sono #1 (mac bourjois benefit maybelline) e #2 (estee lauder, mac, bobbi brown, mufe).

soBio badger mac select

soBio badger mac select

 

Le conferme:

  1. Non aggiungo molto sullo struccante bifasico di Biofficina toscana, che è una garanzia per togliere il trucco waterproof, nè sull’acqua micellare SoBio alla calendula (ormai è almeno la sesta bottiglia che ricompro).

2. Il contorno occhi di erborian al ginseng è un altro prodotto sicuro, che mi aiuta tantissimo con il suddetto problema  rughe  pieghette.

 

 

 

 

3. Il brush cleanser di mac è l’unico solvente che pulisca i pennelli a fondo, inoltre si asciuga rapidamente e non rovina le setole. 

biofficina toscana queen helen neve

biofficina toscana queen helen neve

4. La crema per le cuticole di badger è un must: idratante e rinforzante per le mie adorate unghiette. Da quando lo uso non si spezzano più.

 

5. Il deodorante borotalco roberts mi piace tantissimo: non mi fa sudare e ha un odore delicato e persistente.

Non classificato: 

Il detergente beauty farm di neve invece per me è un nc.. ha un profumo buonissimo e strucca la pelle, ma ormai da queste parti il ‘latte detergente’, ovvero una crema bianca da massaggiare e togliere con dischetto e molta acqua, è stato superato dalle acque micellari, quindi ho impiegato anni (notare la vecchia versione della confezione) a terminare un prodotto di cui posso fare a meno. 

 

Ho lasciato per ultimo il prodotto più deludente del 2015, ovvero la mitica maschera queen helene mint julep, da me acquistata in America, per fortuna alla modica cifra di tre dollari. Ho provato ad usarla circa quattro volte. Tutte le volte, che io aggiungessi o meno acqua, che io ne usassi poca o molta, il risultato ottenuto è stato sempre lo stesso: nessuno. Immaginate di prendere il vosto dentifricio e di spalmarvelo sulla faccia. Quando lo toglierete, oltre ad avere un profumo di menta, la vostra pelle sarà solo arrabbiata perchè per togliere il dentifricio avrete dovuto grattarlo via a forza. Questo non significa certo pulire i pori. Se penso che alcuni l’hanno comprata importandola dagli States.. E’ un bidone, che fa il paio con quello storico dello erase past di benefit. Per fortuna ho trovato la crema detergente di lepo e per ora sono contentissima.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Foffy 29 settembre 2015 at 16:07

    Credo che il correttore mac select moisture cover non faccia al caso mio, ho un contorno occhi simile al tuo :-/
    Sei la prima persona che parla male della maschera queen helene mint julep, in verità io vorrei provarla ma temo la mia pelle arrabbiata XD

    • Reply claudiaserpe 29 settembre 2015 at 16:26

      Io l’ho trovata tremenda da ogni punto di vista. Per fortuna mi e’ costata solo 3 dollari, ma la mia pelle non ne ha ricavato giovamento

  • Reply eirene06 29 settembre 2015 at 16:43

    Daaaai, io non vivo senza la Beauty Farm! Generalmente la uso come detergente anche al mattino (al momento sostituita dal Maisenza), mi lascia la pelle morbida e idratata, la adoro!

    • Reply claudiaserpe 29 settembre 2015 at 16:51

      Per quell’uso e’ ottima in effetti, ma mi sono innamorata del detergente di biofficina Toscana e ormai al mattino uso quello.

    Leave a Reply