Un tag pieno di libri: it’s spring time!

22 Marzo 2015

 

spring time

Un bellissimo tag libresco, dedicato alla primavera. Il tempo mite, il sole ed i prati in fiore non fanno venire anche a voi la voglia di stendervi e leggere? It’s spring time!

Grazie Miki per avermi taggata e anche per la tua amicizia!

1) L’inverno è finito. Quale libro lanceresti nel camino assieme alla rimanenza della legna da ardere?

fabio volo

lancio dalla finestra fabio volo

 

 Il 2014 è stata una buona annata di letture.

Se penso di lanciare un libro dalla finestra, la mia mente va sempre a quelli di Fabio Volo (per l’appunto) e di Moccia, ma letti una volta, anni fa, non ho più ripetuto l’errore!

2) Tra i tuoi libri, qual è quello che fa subito primavera?

 la primavera mi fa pensare a misteriose avventure in una giungla profumata di fiori esotici:

i-misteri-della-jungla-nera

primavera fiori jungla nera

 

sto parlando de I misteri della Jungla nera di E Salgari (una delle mie letture di questo periodo).

3) Immagina una giornata soleggiata al parco, dopo mesi di tempaccio e freddo, quale libro ti farebbe compagnia?

piccole

lo scorrere delle stagioni della vita

 

 Piccole Donne di Luisa M Alcott è un libro che sento profondamente legato allo scorrere del tempo e alle stagioni (della vita), perciò dopo questo inverno lo rileggerei volentieri.

4) Primavera è rinascita. A quale libro ti fa pensare?

kitchen

la rinascita passa attraversa il dolore

 

 

Il libro della rinascita per me è sempre Kitchen di Banana Yoshimoto, un libro che parla di dolore e di recupero, di trasformazione e di ricerca della felicità e della realizzazione personale.

 

5) Si sa, Primavera è anche meteo pazzerello. Il libro più pazzo che possiedi? O quello più imprevedibile che hai letto?

non lasciarmi

non lasciarmi è una grande sorpresa

 

Non lasciarmi è sicuramente un romanzo imprevedibile, perchè 

immagina una realtà talmente paradossale che non si riesce a coglierne l’enormità se non dopo molte pagine. 

 

6) Se un libro fosse una rosa rossa? (Rosa rossa = Vero Amore/Passione)

 Il vero amore.. Romeo e Giulietta. Cosa c’è di più passionale e irrazionale che innamorarsi di qualcuno a prima vista e dare la propria vita in cambio di una notte di amore?

7) Se un libro fosse un’orchidea? (Orchidea = Eleganza/Sensualità)

la-casa-degli-spiriti

la passione dell’america latina

 

La casa degli spiriti è un romanzo estremamente sensuale: l’America Latina, il sangue che bolle nelle vene, la vita e la morte, la rivoluzione cilena. Bellissimo.

8) Se un libro fosse una margherita? (Margherita = Semplicità/Purezza)

anna frank

la purezza contro il male

 

La purezza delle parole di Anna Frank nel suo diario. L’innocenza di milioni di persone che chiedono, anche attraverso queste pagine, di non essere dimenticate. Necessario.

9) Se un libro fosse una rosa gialla? (Rosa Gialla = Vergogna/Gelosia)

shakespeare

amore passione gelosia Shakespeare

 

Otello di Shakespeare: la gelosia. Il bardo nelle sue opere analizza davvero tutte le emozioni umane. Il teatro del resto è sempre stato e sempre sarà una seduta di psicanalisi!

10) Se un libro fosse una petunia? (Petunia = Collera)

odio: furore

odio: furore

Furore di Steinbeck è un romanzo pieno di rabbia. Titolo originale addirittura: grappoli di odio. Il grido di una classe  che si ribella alle ingiustizie sociali. L’eterno contrasto fra servi e padroni, operai e proprietari. Doloroso.

Se vi piace leggere, siete automaticamente taggate. Dai parliamo di libri!

 

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply imaginarymiki 22 Marzo 2015 at 14:13

    Se non mi fossi focalizzata sulle ultime letture, avremmo avuto diverse voci in comune: Kitchen, Non Lasciarmi ed Otello, per dirne alcune.
    Grazie mille per aver risposto al tag (e non solo). Bisogna cogliere ogni occasione per parlare di libri ^__^

    • Reply claudiaserpe 22 Marzo 2015 at 15:37

      Assolutamente. Ti e’ piaciuto non lasciarmi? Io lo trovai incredibile!

  • Reply Jasminora 22 Marzo 2015 at 15:29

    Abbiamo gusti molto simili anche sui libri a quanto pare XD Mi ha colpito che hai citato Kitchen di Banana Yoshimoto, è un libro di cui non sento parlare mai,l’ho letto ormai più di 10 anni fa ed aveva colpito molto anche me! Concordo assolutamente sui libri di Volo e Moccia (da quest’ultimo fortunatamente me ne sono sempre tenuta alla larga,mentre di Volo ho provato a leggere un libro anni fa e mamma mia mai più!!!).
    Un abbraccio e buona domenica <3

    • Reply claudiaserpe 22 Marzo 2015 at 15:37

      E’ un romanzo che amo tanto che gli dedicai un post a parte sul blog! Si siamo simili!

  • Reply Bridget Jones L'eleganza del RiccioBlog 22 Marzo 2015 at 19:04

    In un solo post ho approfondito il significato dei fiori e trovato nuove idee per libri:) Sai che io associo molto Piccole donne alle domeniche invernali? Un batti5 virtuale per Fabio VoloXD

    • Reply claudiaserpe 22 Marzo 2015 at 19:34

      Ahahah ! Miki e’ stata proprio brava a creare questo tag io amo i fiori ma non ne conoscevo il significato così bene.

  • Reply Aisha 23 Marzo 2015 at 22:25

    Bellissimo tag 🙂 e molti libri non li conosco! Ottimo.

    http://www.aishettina.blogspot.it

  • Reply Un baule pieno di gente 19 Giugno 2015 at 18:22

    Una delle più grandi delusioni recenti è stata quella di Dissipatio H.G. di Guido Morselli, non lo butterei nel camino solo perché è un Adelphi.
    Non lasciarmi mi è piaciuto davvero tanto.

  • Reply Luana Maria 3 Luglio 2015 at 23:53

    Sul mio blog c’è un tag per te :*
    https://amoreoabisso.wordpress.com/nameandbook/

  • Leave a Reply