Wasting time: i prodotti terminati a fine anno

16 Gennaio 2015

Wasting time! Eccoci qui per il consueto appuntamento con il mio cestino dei rifiuti. Avvincente vero?

Come sempre mi stupisco di quanta roba io riesca a comprare e per fortuna a terminare in circa due mesi (magari potessi fare la setssa cosa con il make up, ma si sa che quella è un’altra storia).

idratanti

idratanti

Cominciamo dalle creme idratanti, mia grande passione:

la crema per le mani  alla Banana di burt’s bees è la prova che esiste un modo per ammorbidirmi 😉 Questa crema esiste anche nel gusto mandorle amare (che sto usando al momento). Entrambe contengono cera d’api, olio di mandorle e altri prodotti magici che probabilmente vengono da qualche pasticceria degli elfi o roba simile.  State molto attente perchè  creano dipendenza e potreste avere l’istinto di mangiarle.

Acquisto la linea Burt’s bees su ecco verde, non capisco perchè non ci siano rivenditori italiani di questa marca fantastica.

Stesso discorso vale per i vasettini del tasso Badger, in particolare il cuticle care che mi ha salvato le unghie e che ricompro senza soluzione di continuità da due anni. Seriamente, non ne posso fare a meno, non mi si sfaldano più le unghie.

Della stessa marca ho terminato anche il balsamo labbra lip balm vanilla madagascar.

badger

badger

Godurioso il profumo, forse un tantino troppo scivoloso ma sto pensando di ricomprarlo.

Sono innocente! So che ho comprato il contorno occhi strivectin sd (ne ho parlato qui) ma è questa mini size la vera colpevole. Sephora mesi fa sembrava aver capito che solo con le mini size puoi davvero convincere qualcuno ad acquistare una full (in america lo sanno da anni). Da allora mai più viste mini size.. Infine, la solita crema viso sublime di neve, la calendula vince sempre.

lady lya

lady lya

Restando in tema unghie, ho consumato la lima per le unghie di vetro di sephora. la trovo ottima e l’ho usato per più di un anno. Come levasmalto sto ricomprando sempre quello di lady lya che trovo in bioprofumeria. 

 

 

 

 

 

Ancora Biofficina Toscana:

bifasico balsamo biofficina toscana

bifasico balsamo biofficina toscana

Il Latte tonico Bifasico è per me assolutamente insostituibile per struccare gli occhi. Quanto al balsamo concentrato, è fantastico, forse un pò troppo nutriente per i miei capelli, ma assolutamente efficace e, come vedete dal contenitore old fashioned, dura davvero molto.

Passiamo ora al make up: ho terminato ben tre primer.

mufe too faced mac

mufe too faced mac

Un primer occhi, il solito Too faced shadow insurance, un nome una garanzia e il primer viso di Make up forever. Posso dirlo?

Se il primer di too faced è uno di quei prodotti insostituibili, il Mufe HD non vale la sua fama. In questo post vi ho espresso le mie perplessità, forse ho acquistato un correttore pensando ad un primer. Ma davvero, in confronto quello di Couleur caramel vince dieci a zero.

prep and prime

prep and prime

Infine il prep and prime highlighter di Mac nel colore light boost è un illuminante-correttore (non l’ho usato come primer occhi). Come correttore dei rossori è fantastico e illumina la zona degli zigomi. Lo ricomprerò, anche perchè dura tipo due anni usandolo ogni giorno, magari proverò qualche altra variante di colore, meno gialla, per quanto non sia certa che possa andare lo stesso bene per me.

PRODOTTI BORING: tutti quei prodotti che ho buttato per disperazione

Se state cercando un scrub viso e una maschera naturali, state attente a questi due: 

scrub argilla

bjobj bioearth

 

 

 

Maschera alla argilla bianca di Bjobi e Aloescrub di Bioearth. Per quanto delicati, sono infiniti e assolutamente noiosi. Si mi stufo molto facilmente: entrambi i tubi sono scaduti prima che io li finissi.. è impossibile terminare una tale quantità di scrub e maschera a meno che non abbiate un salone di bellezza. Lo scrub è delicato ma la maschera un poco aggressiva per la mia pelle, perchè i pori, dilatati dalla argilla, restano rossi anche dopo alcune ore. La mia pelle è cosi. Noiosissima anche la beauty blender, che si riempie di graffi prima che possiate dire ‘pantera rosa’ e per quanto carina (che tenera quando si gonfia) non vale la spesa se, come me, preferite i pennelli. Quanto alle ciglia finte di katy perry: qualcuna mi sa dire come si puliscono le ciglia finte senza rovinarle?

 Questo post lunghissimo mi rende abbastanza contenta, per me smaltire i prodotti non è certo un problema. Sarà più difficile taggare tutte le marche che ho citato. A voi come è andata?

 

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply loretta 16 Gennaio 2015 at 12:28

    Quanti prodottini! Ho sentito parlare spesso dei burt’s bees e credo sia arrivato il momento di provarli anch’io, questa crema alla banana poi mi incuriosisce parecchio

  • Reply Foffy 16 Gennaio 2015 at 12:36

    Claudia lo sai che anch’io ho problemi a terminare le maschere, alle volte sono talmente stanca che il pensiero di farle mi angoscia XD

  • Reply Bridget Jones 16 Gennaio 2015 at 13:20

    Io quel tassino lo adoro! Ma ho talmente tanta roba per le mani da finire che mi converrà direttamente buttarmi sul dopo sole questa estate:) Come ti trovi con la lima di vetro? A me da l’impressione di essere troppo poco efficace, non riesco proprio a farmela piacere :/

    • Reply claudiaserpe 17 Gennaio 2015 at 11:16

      mi trovo benissimo con la lima in vetro, onestamente in pochi secondi lima le unghie senza lesionarle. è da provare ma è molto meglio e completamente diversa dalla lime di carta o di acciaio

    Leave a Reply